Contenuto sponsorizzato

Strade bloccate da fango e detriti, ancora numerosi alberi abbattuti dal vento. Il maltempo torna a colpire in Trentino Alto Adige

L'ondata di maltempo ha colpito ieri il Trentino Alto Adige. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco per mettere in sicurezza le zone più colpite. Torna la paura in Val di Fassa, in Alto Adige frane nella zona di Anterserva e Costalunga 

Pubblicato il - 27 luglio 2019 - 08:35

TRENTO. Strade invase da fango e detriti, ancora alberi abbattuti e tanta paura per escursionisti bloccati in alta quota. Si contano i danni dopo l'ondata di maltempo che ha coinvolto sia il Trentino che l'Alto Adige. La furia della pioggia e del vento si sono abbattuti nuovamente sul nostro territorio nel pomeriggio e nella serata di ieri.

 

TRENTINO

L'allarme è stato lanciato attorno alle 19 con una serie di smottamenti che hanno fatto tornare la paura soprattutto in Val di Fassa (Qui l'articolo). Diversi problemi si sono avuti anche nella zona di San Martino di Castrozza nell'alta valle Primiero (Qui l'articolo).

Nel pomeriggio di ieri la Protezione civile del Trentino ha deciso lo sgombero, a titolo precauzionale, di tre campeggi di scout in val Daone. La decisione è stata presa dopo che nell'area si era verificata una frana, dovuta ai temporali di qualche ora prima. Tarda serata, poi, con il finire della fase più critica del maltempo, solo uno degli accampamenti è stato chiuso in via precauzionale. (Qui l'articolo)

 

Nel comune di Moena , a causa di alcune frane, è stato vietato l'uso dell'acqua potabile proveniente dall'acquedotto per usi alimentari.

Sempre in val di Fassa non sono mancati gli alberi caduti in zona Contrin per le forti raffiche di vento e il rio Valsorda è straripato in diversi punti. Sono anche molte le frane che hanno invaso le arterie lungo i passi tra Trentino e Veneto. (Qui l'articolo)

ALTO ADIGE

Non sono mancati i problemi anche in Alto Adige dove l'ondata di maltempo ha portato oltre 14 mila fulmini.

A causa del forte vento diversi alberi sono caduti sui fili dell'energia elettrica creando diversi problemi e portato i vigili del fuoco a molti interventi. Tra questi anche per un albero caduto sulla linea aerea che porta la corrente a Castel Flavon.

Problemi anche a passo Costalunga con detriti e fango che hanno interrotto una strada e stesse problematiche si sono registrate anche nella zona di Anterselva.

Sempre nel pomeriggio di ieri a Passo Nigra si è verificata una frana tra la Malga Frommer e la Malga Ochsenhütte. La Strada rimane chiusa a tempo indeterminato.

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 09:56

Andrea Weiss (Apt val di Fassa): "Un comparto fondamentale nel breve termine dobbiamo prepararci. La promozione? Delicatissima, ci sono tanti morti e si rischia di urtare la sensibilità del turista. Si potrebbe guardare poi a Francia e Germania per il futuro della strutturazione delle ferie italiane"

29 novembre - 08:53

In dieci hanno deciso di organizzare una protesta, pacifica ma decisamente rumorosa, e ora si sono ritrovati nei guai con una denuncia all’autorità giudiziaria per manifestazione abusiva e disturbo alle persone

29 novembre - 09:06

Drammatico il bollettino del Coronavirus nelle ultime 24 ore in provincia di Belluno. Sono 196 infatti i nuovi contagi registrati, mentre 5 persone sono decedute in due strutture ospedaliere del capoluogo. Oltre 4600 gli attuali contagiati nel territorio provinciale. Nella mattinata di domenica 29 novembre si svolgerà inoltre lo screening mirato ad Auronzo di Cadore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato