Contenuto sponsorizzato

Tragedie in val Giudicarie e Chiese, troppo grande il dolore e la comunità si stringe intorno alle famiglie: annullati tutti gli eventi del week end

Un doppio lutto in 24 ore, tragedie sul posto di lavoro che spingono gli organizzatori a prendere la decisione di cancellare Mondo Contadino, Latte in Festa e il Primo Festival del Formai da mont. Tutti stretti intorno alle famiglie di due persone molto conosciute e apprezzate sul territorio

Di L.A. - 11 settembre 2019 - 23:18

SELLA GIUDICARIE. E' troppo grande il dolore per le tragiche scomparse di Paolo Valenti e Cristian Bertoni. Vuoti difficili da riempire le comunità di Sella Giudicarie e della valle del Chiese, così i tre eventi previsti per il fine settimana da venerdì 20 a domenica 22 settembre al lago di Roncone sono stati annullati.

 

Un segno di lutto che spingono gli organizzatori a prendere la decisione di cancellare Mondo Contadino, Latte in Festa e il Primo Festival del Formai da mont. Tutti stretti intorno alle famiglie di due persone molto conosciute e apprezzate sul territorio.

 

Un Trentino scosso e colpito in 24 ore da due morti sul lavoro. La prima è avvenuta lunedì 2, quando Valenti è precipitato da un albero per circa 10 metri in località Zeller, circa 6 chilometri da Tione, lungo la strada che porta a malga Cengledino.

 

Il 36enne stava lavorando insieme al padre Claudio, titolare della propria ditta specializzata, per alcuni interventi di ripristino e sistemazione del bosco danneggiati dalla tempesta Vaia nell'ottobre scorso. Una tragedia inspiegabile in quanto il 36enne di Bondo era assicurato a regola d'arte. Molto conosciuto per la carriera da calciatore, lascia la moglie Fabiana, i tre figli piccoli di tre, cinque e sette anni, i genitori Sandra e Claudio, il fratello Patrizio e la sorella Irene (Qui articolo).

 

La seconda tragedia è avvenuta martedì 3, Bertoni stava lavorando insieme ai colleghi della ditta Ediltione al rifacimento della rete idrica dell'abitato di Rango. Nel momento dell'incidente era da solo, quindi è stato trovato dai colleghi in un pozzetto rimasto aperto, le gambe emergevano dall'acqua, mentre il corpo era sotto. Anche in quel caso, l'intervento della macchina dei soccorsi è stato tempestivo, ma ormai non c'era più nulla da fare (Qui articolo). 

 

Troppo per la valle del Chiese e le Giudicarie, così è arrivata la decisione congiunta dell’amministrazione comunale di Sella Giudicarie con il sindaco Franco Bazzoli, del Consorzio turistico valle del Chiese con la presidente Daiana Cominotti e dell’Unione allevatori valle del Chiese con il presidente Antonello Ferrari.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 febbraio - 20:03

I carabinieri di Bolzano hanno trovato alcune dosi di cocaina nella quali sono state rilevate altissime percentuali di levamisolo, altrimenti noto per essere un vermicida che, mischiato alla cocaina in pastiglie tritate, viene fatto passare come “droga di più alta qualità”

22 febbraio - 00:02

Un uomo di 77 anni è morto questa sera a Monselice dove era ricoverato dopo essere risultato positivo al test per il coronavirus. 

21 febbraio - 18:59

E' successo nel bellunese sulla strada provinciale 635, sul posto vigili del fuoco, carabinieri e soccorsi stradali. L'uomo è stato trasportato in ospedale con diversi traumi 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato