Contenuto sponsorizzato

Una foto shock e razzista a coprire un manifesto shock contro il lupo

Succede in Alto Adige, dove un manifesto con un lupo, denti aguzzi e fauci spalancate è stato coperto da un'immagine razzista che rappresenta un uomo nero dietro una ragazza bianca che si tappa il naso. Solo il messaggio, infatti, non cambia: "Proteggete i vostri figli". A riportarlo il quotidiano Salto.bz 

Pubblicato il - 25 June 2019 - 16:29

BOLZANO. Una foto shock a coprire un manifesto shock. Succede in Alto Adige, dove un manifesto con un lupo, denti aguzzi e fauci spalancate è stato coperto da un'immagine razzista che rappresenta un uomo nero dietro una ragazza bianca che si tappa il naso. Solo il messaggio, infatti, non cambia: "Proteggete i vostri figli". A riportarlo il quotidiano Salto.bz nell'articolo a firma di Christoph Franceschini (Qui articolo in lingua tedesca). 

 

La foto è durata solo pochi giorni, un intero week end, prima che qualcuno "armato" di senso civico la rimuovesse prima di lunedì sera. A bordo della strada di Villandro è stato posizionato un cartello di grandi dimensioni contro il lupo, la stessa immagine utilizzata dai contadini nella protesta a Bolzano e Vipiteno. L'animale a denti scoperti e il messaggio: "Proteggi i tuoi figli".


Come riporta Salto.bz, il cartello si trova circa sette chilometri sopra Villandro al bivio della vecchia miniera. Ben visibile a centinaia di auto, moto e ciclisti. Un messaggio già allarmante, ulteriormente peggiorato: alcuni sconosciuti hanno, infatti, coperto il lupo ma la foto mostrava un uomo di colore dietro una donna bianca che si tappa il naso per un chiaro segnale di rifiuto. Un evidente messaggio razzista e xenofobo, rimarcato dalla frase "Proteggete i vostri figli".

 

Un messaggio visto da migliaia di persone che hanno raggiunto l'area nel week end. "Un chiaro caso di discriminazione razziale e questo atto deve essere perseguito attraverso la legge Mancino", dice un insegnante di Bolzano che si è recato con la famiglia a Villandro e ora pensa di fare un esposto in procura.

 

Il lupo come simbolo del pericoloso straniero che entra nelle montagne dell'Alto Adige e che preda il bestiame, si è trasformato così in un veicolo di messaggi xenofobi: il culmine della mancanza di gusto. Anche questo è l'Alto Adige, che viene venduto in tutto il mondo come "terra della diversità", conclude Salto.bz.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 gennaio - 22:26
I dati forniti dal Centro Nazionale Trapianti, la Provincia autonoma di Trento è a buoni livelli per il numero di donazioni per milione di [...]
Cronaca
30 gennaio - 11:53
La gattina di due anni è stata trovata nell'Alto Garda in condizioni molto difficili. Per salvarla è stato necessario farle flebo, reidratarla e [...]
Società
30 gennaio - 09:00
Il racconto a Il Dolomiti di Angela Kotyk: "E' il mio unico figlio, l'ho cresciuto da sola con mia mamma perché è orfano di padre: sono [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato