Contenuto sponsorizzato

Valanga sull'Altissimo, il cornicione di neve cede mentre fa scialpinismo e viene trascinato per un centinaio di metri nel canalone

Un 58enne di Brentonico è stato trasportato in elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento dopo essere rimasto coinvolto in una valanga con un fronte di circa 15 metri di larghezza. Il compagno di escursione ha interessato il Numero unico per le emergenze, poi è riuscito a raggiungere lo scialpinista alla base del canale

Pubblicato il - 06 dicembre 2019 - 18:51

TRENTO. Un 58enne di Brentonico è stato trasportato in elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento dopo essere rimasto coinvolto in una valanga con un fronte di circa 15 metri di larghezza.

 

L'incidente è avvenuto sul versante nord del monte Altissimo. Il 58enne stava procedendo con gli sci, quando il cornicione di neve sul quale si trovava ha ceduto e quindi è precipitato per un centinaio di metri lungo un canalone molto stretto.

 

L'allarme è stato lanciato intorno alle 15.15, il compagno di escursione ha interessato il Numero unico per le emergenze, poi è riuscito a raggiungere lo scialpinista alla base del canale. 

 

Lì il 58enne è stato trovato semisepolto dalla neve, ma cosciente. Immediato l'arrivo del Soccorso alpino, il coordinatore dell'Area operativa Trentino meridionale ha chiesto l'intervento dell'elicottero.

 

L'elisoccorso ha trasportato sul luogo dell'incidente il tecnico e l'equipe medica. Le unità di soccorso alpino hanno messo in sicurezza l'area, mentre il personale sanitario ha avviato le prime cure al ferito. 

 

Una volta immobilizzato e stabilizzato, il 58enne è stato imbarcato con il verricello a bordo dell'elicottero per trasferire il ferito con politraumi all'ospedale del capoluogo.

 

Nel frattempo i tecnici hanno bonificato la valanga per assicurarsi non ci fossero altre persone coinvolte nella valanga. 

 

Le operazioni si sono concluse verso le 16.30. Non è stato necessario l’intervento dell’unità cinofila del Soccorso alpino, comunque a bordo dell’elicottero, e dei soccorritori delle stazioni di Riva del Garda, Vallagarina e Ala, pronti in piazzola per dare supporto in caso di necessità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 luglio - 06:01

Non è l'unica iniziativa della Sat che si affida anche alla citizen science per coinvolgere amanti della montagna, simpatizzanti e satini. La richiesta è quella di inviare immagini e segnalazioni di arrossamento nivale. Il presidente del comitato glaciologico della Sat: "Tutti insieme si può contribuire allo studio della salvaguardia dei ghiacciai: la loro tutela è vitale per la montagna"

01 luglio - 19:44

Le associazioni ambientaliste e i comitati di cittadini della zona hanno protestato più volte contro le ferite inferte alla montagna nei lavori per i Mondiali di sci di Cortina 2021. E mentre si attende l'annuncio del probabile rinvio di un anno da parte della Fisi, Mountain Wilderness Italia attacca: "Devastazione pianificata. A rischio l'ambiente e la popolazione"

01 luglio - 19:33

Il sito della Pat dei Grandi Carnivori recita: ''Ieri sera, 30 giugno 2020, verso le ore 23.00, nell'ambito delle attività di cattura dell'orso che si è dimostrato confidente e che gravita tra Sporminore, Spormaggiore e Cavedago, è stata catturata all'interno di quest'ultimo territorio con una trappola a tubo'' e radiocollarata una femmina che però non si crede sia quella ricercata (e che non c'entra con l'aggressione del Peller)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato