Contenuto sponsorizzato

Vendono prodotti in Internet, ma si trovano a pagare il finto compratore. Truffate 18 persone

I casi registrati a partire dall'ottobre scorso. I carabinieri hanno denuciato 13 persone a piede libero. L'appello ai cittadini: massima attenzione

Pubblicato il - 09 marzo 2019 - 11:03

TRENTO. Il modus operandi è relativamente nuovo, i primi casi in Trentino sono stati segnalati verso la fine del 2018 (qui uno dei primi articoli). Ora è successo anche nel Basso Sarca: 18 le persone truffate, dopo aver cercato di vendere delle cose online, da dei finti compratori.

 

I carabinieri della stazione di Arco della compagnia di Riva del Garda hanno denunciato con l'accusa di truffa 13 persone.

 

Le truffe sarebbero avvenute a partire dall'ottobre 2018 ai danni di 18 persone. Tutte con lo stesso modus operandi: le vittime hanno pubblicato inserzioni di vendita su diverse piattaforme virtuali di annunci economici e sono state contattate al telefono da persone che si sarebbero dette interessate alla vendita.

 

Finti compratori dall'eloquio scorrevole e dalle grandi capacità di persuasione, che si sarebbero informati sul prezzo del bene messo in vendita e lo avrebbero accettato, senza troppo trattare. Quindi avrebbero convinto i venditori a recarsi a dei punti di prelievo, tipo postamat, e a inserire nella slot la loro carta comunicando il numero all'interlocutore.

 

In questo modo i presunti truffatori si sarebbero fatti ricaricare importi compresi tra i 600 e i 5.380 euro. Poi sarebbero spariti. Le vittime (per lo più over50 anche con conoscenze finanziarie) si sono quindi rivolte ai carabinieri. I casi non sarebbero legati tra loro.

 

L'invito dei carabinieri ai cittadini a fare massima attenzione alla richiesta di ottenere del denaro inserendo la propria tessera bancomat, postamat o carta di credito digitando il Pin: con tale operazione non si ottiene infatti un accredito di denaro, ma si autorizza una transazione finanziaria.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 13 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 maggio - 18:00
Il commissario per l'emergenza coronavirus, insieme a Fabrizio Curcio (capo della Protezione civile nazionale), accompagnato dal presidente della [...]
Politica
14 maggio - 16:37
L’ulteriore apertura della scuola dell’infanzia è prevista nel mese di luglio per le scuole a calendario ordinario, nel mese di giugno per le [...]
Cronaca
14 maggio - 15:54
Nell’occasione i due ragazzi avevano manifestato un’aggressività tale da costringere l’autista a interrompere la corsa del bus per [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato