Contenuto sponsorizzato

A 27 anni Michele sbarca in via Belenzani con la pasticceria vegana e crudista. Da 'Black Sheep' anche pranzi d'asporto con contenitori in vetro

A 23 anni ha creato uno dei primi laboratori  per dolci bio, vegan e raw destinati alla vendita all'ingrosso. Ora, grazie ad un bando del comune, trasferirà la sua attività in via Belenzani dove aprirà a metà novembre. All'interno nuovi spazi per incontri e cineforum

Di Giuseppe Fin - 02 ottobre 2020 - 18:55

TRENTO. Lo si era capito immediatamente che sarebbe riuscito a fare le cose in grande. Michele Granuzzo è la grinta fatta a persona. La passione nel seguire i propri sogni l'ha portato nel 2016, a soli 23 anni, a dare vita proprio in Trentino ad uno dei primi laboratori al mondo che si occupano di dolci bio, vegan e raw.

 

Una impresa di un ragazzo che con il passare del tempo è cresciuta, si è fatta conoscere in tutto il trentino ma è anche riuscita a varcare i confini provinciali. Il laboratorio si chiama “Black Sheep” e lo avevamo già raccontato nel 2016 (Qui l'articolo)

 

Oggi, a distanza di 4 anni, abbiamo deciso di riparlarne perché i sogni di Michele sono andati avanti e lo hanno portato a fare un importante salto che dai Solteri, doveva aveva aperto la sua prima attività, lo hanno fatto finire in centro a Trento in via Belenzani dove tra poche settimane aprirà un nuovo grande laboratorio, accanto ad un negozio, un atelier vert con tanto di giardino dove saranno organizzate attività, corsi, cineforum e tantissimo altro. Ma non solo perché in tutto questo saranno anche coinvolti i ragazzi della cooperativa sociale “La Rete”.

 

Un progetto, insomma, gigantesco e bellissimo dove passione,  rispetto per le persone e l'ambiente, attenzione ai prodotti e novità, sono solo alcuni dei punti alla base.

 

“Abbiamo aperto il primo laboratorio nel 2016 ed ora grazie ad un bando del Comune di Trento siamo riusciti ad aggiudicarci in comodato d'uso degli spazi in via Belenzani” ci racconta Michele. L'aggiudicazione, in realtà, è di qualche mese fa e si riferisce al bando "mestieri e cultura" del comune di Trento, un'iniziativa all'avanguardia delle Politiche giovanili che ha permesso di dare in gestione tre spazi ad altrettanti soggetti che hanno presentato un progetto innovativo e con ricadute nel sociale.

 

 

Quando è arrivata la notizia di essere tra i tre vincitori del bando l'emozione per Michele è stata indescrivibile. “Quando l'ho saputo mi sono subito messo al lavoro – ci spiega – e in questi mesi siamo andati avanti senza mai fermarci, un passo alla volta per realizzare questo sogno che avevo nel cassetto”.

 

Un sogno che ora possiamo dire diventato realtà. Tra qualche settimana, infatti, Black Sheep si trasferirà in via Belenzani al civico 52 e 56. Sarà uno spazio davvero enorme dove troveranno casa il nuovo laboratorio di dolci vegani ma anche l'apertura di un Atelier Vert, un negozio dove poter gustare pasticceria raw, pasticceria vegan con Krapfen ogni mattina freschi, tiramisù, cupcakes, cheesecakes, chia pudding e un latte vegetale diverso ogni giorno. Ma non solo, perché ci sarà anche la possibilità del pranzo con insalate, sandwiches, wraps, pizze e focacce. “Tutto sarà fatto da noi” ci spiega Michele e il tutto consegnato a casa. “Tutto il pane e gli impasti – continua - partiranno da farina macinata da noi con mulino a pietra e lavorati solo a mano, senza impastatrici”. Un aspetto, quest'ultimo, a cui Michele tiene molto per offrire ai clienti un prodotto unico e buono.

Il packaging per il pranzo d'asporto sarà ad impatto zero. “Tutto in vetro – ci spiega il titolare di Black Sheep – perché il nostro obiettivo è quello di rispettare veramente l'ambiente e per questo abbiamo deciso di eliminare completamente la plastica”. Sempre nel nuovo negozio ci sarà anche uno spazio riservato all'acquisto di prodotti biologici che arriveranno dalle piccole aziende trentine e non solo, nel corso dei primi mesi saranno introdotti anche dei formaggi raw.

 

La terza e ultima parte del progetto che sorgerà in via Belenzani è rappresentata da un cortile interno. Tra il laboratorio e il negozio, infatti, c'è uno spazio verde che sarà utilizzato per incontri, cineforum oppure corsi di yoga e tanto altro. Ma sarà anche lo spazio dove far crescere nuove collaborazioni e iniziative.  

 

L'apertura del nuovo spazio di “Black Sheep” è fissato per la metà di novembre. “Già a fine ottobre – ci spiega però Michele Granuzzo – abbiamo intenzione di ripartire con laboratorio per i dolci e soddisfare le richieste golose che ci sono”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 gennaio - 19:13

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 14 decessi di cui 9 in ospedale

18 gennaio - 17:39

Le Stelle alpine prendono in considerazione l'ultima analisi di Bassi, il quale ha esaminato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss. La lettera del segretario politico del Patt: "Il governo della Provincia è in qualche modo responsabile del ritardo nella comunicazione dei dati a Roma? E se così non fosse cosa intende fare, presidente Fugatti, per correre ai ripari e ripristinare la verità?"

18 gennaio - 17:45

Nelle ultime 24 ore analizzati 708 tamponi. Sono stati comunicati altri 14 decessi a causa di Covid-19. Trovati 56 positivi tra tamponi molecolari e test antigenici, confermate 57 positività riscontrate nei giorni scorsi. Sono 107 le guarigioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato