Contenuto sponsorizzato

"Black Sheep", un esperimento di pasticceria etica nelle vie del centro di Trento. Il titolare: "Vogliamo creare un ambiente familiare"

Attenzione al prodotto e al cliente, queste le chiavi dell'attività di "Black Sheep", il laboratorio di pasticceria vegana e crudista sbarcato in via Belenzani. "Siamo i primi in Europa a lanciare un'attività di questo tipo - racconta il titolare - vogliamo essere un punto di riferimento per il territorio"

Di M.Sartori - 16 febbraio 2021 - 10:18

TRENTO. Si è insediato nei giorni scorsi in via Belenzani il terzo progetto vincitore del bando Mestieri e Cultura promosso dal Comune di Trento in collaborazione con Itea Spa. Si tratta del laboratorio di pasticceria vegana crudista “Black Sheep” (Qui articolo), che crea i suoi dolci senza prodotti animali, con cotture sempre al di sotto dei quaranta gradi, senza glutine e senza zuccheri raffinati.

 

Siamo l’unica pasticceria di questo tipo in Europa – racconta il titolare Michele Granuzzo -, si può dire che ci rivolgiamo ad una nicchia del mercato di nicchia. Ci concentriamo sulla creazione di prodotti etici nei confronti del cliente, dell’ambiente e degli animali. Questo per noi vuol dire avere una particolare attenzione nella scelta della materia prima, che deve essere di altissima qualità”.

 

“Inoltre vogliamo che la nostra sia una realtà umana oltre che etica e commerciale – prosegue Michele -. Il nostro obiettivo è quello di diventare un punto di riferimento per il territorio, dove trovare ottimi prodotti, ma non solo. In futuro, quando avremo passato il periodo di emergenza, infatti proporremo anche conferenze, degustazioni e presentazioni di libri”.

 

Un’attività unica nel suo genere che ha trovato il suo posto nelle vie del capoluogo trentino e punta a diventare un esempio di innovazione e di cura del dettaglio. Come dice il titolare: “Ricreeremo l’atmosfera della bottega di un tempo, più che quella di un negozio. Vorremmo che i nostri clienti entrassero da noi sapendo di trovarsi in uno spazio accogliente e protetto, come quello che si può trovare in famiglia”.

 

“Black Sheep” è la terza attività selezionata per il bando Mestieri e Cultura, un progetto che mira ad aiutare i giovani imprenditori della città, trovando uso ad immobili comunali che altrimenti rimarrebbero vuoti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 dicembre - 19:58
Trovati 73 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 79 guarigioni. Sono 73 i pazienti in ospedale. Sono 892.851 le dosi di [...]
Società
06 dicembre - 19:02
La città di Belluno dedica una piazza in memoria di Angelina Zampieri, vittima di femminicidio nel 1913. La ragazza, che si era trasferita a Povo [...]
Cronaca
06 dicembre - 20:45
Nell'aggiornamento delle autorità sanitarie risultano effettuate 36.514 vaccinazioni con prenotazione, oltre a 7.531 somministrazioni a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato