Contenuto sponsorizzato

Attacco in chiesa a Nizza, tre morti. Una donna decapitata, il sacrestano sgozzato. Il sindaco: ''E' terrorismo''

L'area è blindata e la polizia è riuscita a ferire e fermare l'assalitore. E' il terzo attacco in poco più di un mese dalla ripubblicazione delle caricature di Charlie Hebdo

Pubblicato il - 29 ottobre 2020 - 11:22

NIZZA (Francia). Attacco con il coltello in Francia, tre persone sono morte alla chiesa di Notre-Dame a Nizza. L'area è blindata e la polizia è riuscita a ferire e fermare l'assalitore. 

 

La zona è ancora chiusa e le forze speciali approfondiscono l'eventuale presenza di altri complici nell'azione di questa mattina, giovedì 29 ottobre.

Una donna è stata decapitata, il sacrestano sgozzato, mentre una terza persona gravemente ferita sarebbe deceduta dopo essersi trascinata in un vicino locale per cercare aiuto e riparo.

 

Ci sono altri feriti, alcuni gravi. "Non ci sono dubbi sul fatto che fosse un militante islamo-fascista" dice il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, il quale riporta che l'assalitore ha continuato a urlare "Allah Akbar".

Il presidente Emmanuel Macron è atteso per le prossime ore a Nizza. E' il terzo attacco in poco più di un mese dalla ripubblicazione delle caricature di Charlie Hebdo: prima di oggi c'è stato l'accoltellamento vicino all'ex sede di Hebdo e la decapitazione di Samuel Paty. 

 

Il 25 ottobre scorso la polizia aveva diramato una circolare per alzare il livello di allerta dopo vari appelli a colpire la Francia da gruppi terroristici.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 04:01

Flavia è la sorella di una malata di tumore della Val di Sole. Da martedì 1 dicembre sarà costretta ad accompagnarla a Trento, perché il Day hospital oncologico di Cles è stato chiuso. La Provincia infatti non ha voluto mantenerlo aperto dopo l'uscita di scena dell'oncologo che se ne occupava. "Dirigenti e funzionari, ricordatevi che davanti a voi avete persone con la propria dignità, non avete davanti burattini che potete spostare da un teatro all'altro"

30 novembre - 19:11

In Trentino c'è l'associazione Ama che grazie ai gruppi di auto mutuo aiuto è un sostegno fondamentale per tante famiglie. Qui la testimonianza di una famiglia letta per Ama da Giacomo Anderle

01 dicembre - 08:48

L'incendio a Levico è avvenuto nella zona di Quaere. Sulle cause sono in corso le verifiche da parte delle forze dell'ordine e non si esclude il dolo. Oltre cento vigili del fuoco sono stati impegnati, invece, per spegnere le fiamme che hanno avvolto un altro fienile a Curon 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato