Contenuto sponsorizzato

Base jumper precipita su una parete rocciosa salvato dal soccorso alpino. E' il secondo in tre giorni

Il 16 ottobre un incidente è successo a un 29enne tedesco e oggi a un 32enne francese sempre in Valle dei Laghi. L'allarme dato da alcuni testimoni che hanno assistito all'accaduto

Pubblicato il - 19 ottobre 2020 - 20:22

VALLE DEI LAGHI.  Ancora un base jumper in grandi difficoltà, ancora un intervento del soccorso alpino che lo ha recuperato dopo un volo conclusosi male con un atterraggio completamente sbagliato ma senza conseguenze fatali in nessuna delle due occasioni.

 

Tre giorni fa era successo a un 29enne tedesco finire tra i filari di alcune vigne tra l'abitato di Sarche e Pietramurata, nei pressi del ponte del Gobbo. Oggi è toccato a un francese di 32 anni. L'intervento si è concluso poco dopo le 19. Il base jumper si era lanciato dal II Pilastro del Monte Casale, quando ha perso il controllo della vela ed è precipitato alla base della parete rocciosa del monte in Valle dei Laghi, in una zona ripida con ghiaioni e strapiombi, nei pressi dell'attacco della via del Missile.

 

La chiamata al Numero Unico per le Emergenze è arrivata poco prima delle 18 da alcuni testimoni che hanno assistito all'incidente. Dopo essere precipitato a terra l'uomo è rimasto cosciente ma impossibilitato a rientrare in autonomia a causa di probabili traumi agli arti inferiori.

Il coordinatore dell'area operativa Trentino meridionale del soccorso alpino ha chiesto l'intervento dell'elicottero che è decollato da Trento con due tecnici di elisoccorso a bordo, considerato l'avvicinarsi del buio, mentre nei pressi del luogo dell'incidente sopraggiungevano anche gli operatori della stazione Riva del Garda per dare eventuale supporto all'equipaggio.

 

Una volta individuato l'infortunato, l'elicottero ha verricellato sul posto i due tecnici di elisoccorso che hanno stabilizzato e imbarellato l'uomo. Per il recupero a bordo dell'elicottero tramite verricello, sono stati utilizzati i visori notturni. L'infortunato è stato trasferito all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 20:20

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 49 in alta intensità. Sono stati trovati 176 positivi a fronte dell'analisi di 740 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 23,8%

30 novembre - 20:31

Un'operazione un po' diversa rispetto al modello di screening di massa altoatesino, ma comunque un'attività a più ampio raggio per cercare di interrompere il prima possibile eventuali catene di contagio attraverso una serie di test antigenici. E' necessaria l'impegnativa del medico di base per portare effettuare il tampone

30 novembre - 19:37

La proposta è quella degli skipass solo a chi pernotta almeno 1 notte in una struttura oppure le persone che possiedono o mettono in affitto una seconda casa. Dura la Cgil, Stefano Montani: "Ennesima estemporanea uscita di Failoni, una proposta che almeno ha il pregio di far sorridere, magari amaramente, ma pur sempre sorridere. L'assessore in cerca di facile pubblicità la smetta di ragionare da albergatore e inizi a farlo da assessore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato