Contenuto sponsorizzato

Caldaro, troppa gente sulla spiaggia, il proprietario del lido decide di chiudere: "Parecchi se ne fregano delle regole"

Klaus Maran, noto surfista proprietario di un locale sul lago di Caldaro, ha deciso di chiudere dopo che lo scorso fine settimana un alto numero di persone si era concentrato lungo il lido. "Abbiamo chiamato i carabinieri che hanno visto i nostri sforzi, ma parecchi hanno dimostrato di fregarsene delle regole, non rispettando le distanze e facendo come se fosse tutto normale"

Di Davide Leveghi - 12 maggio 2020 - 18:48

CALDARO SULLA STRADA DEL VINO (BZ). Troppa gente sul lungolago, è ora di chiudere. È questa la drastica scelta di uno dei proprietari d'un noto lido di Caldaro sulla Strada del Vino, paese altoatesino che vanta uno dei laghi più apprezzati e frequentati dell'Alto Adige, a pochi chilometri dal capoluogo Bolzano. L'affollamento registrato l'ultimo fine settimana, infatti, ha spinto a bloccare l'afflusso dei bagnanti, dopo che lo scarso rispetto delle norme di sicurezza dimostrato da alcuni di loro aveva richiesto anche l'intervento delle forze dell'ordine.

 

Klaus Maran, famoso ex velista, tre coppe del mondo di windsurf e una partecipazione alle Olimpiadi di Los Angeles alle spalle, possiede tre strutture attorno al lago di Caldaro, noto appunto per la ventosità e la possibilità di surfare. Tra queste, uno dei lidi che affacciano sul lago. È lì che sabato scorso, infastidito dall'eccessivo affollamento, ha maturato la scelta più drastica: fino a quando non ci saranno regolamenti normati e protocolli di sicurezza stop a ogni ingresso sul lido.

 

Come tutti gli anni – ha spiegato – abbiamo deciso di lasciar passare le persone per far accedere i ragazzi che vogliono surfare al lago, così come per quelli che vogliono prendere il sole. Già venerdì però (venerdì scorso, 8 maggio, ndA), la situazione ha cominciato a mettersi male. Noi abbiamo preteso che venissero rispettati i due metri di distanza e il mio collaboratore richiedeva a chi entrava di mettersi la mascherina, ma molti hanno cominciato a affollare la zona vicina al lago, parecchi se ne sono fregati”.

 

Così, visto anche il serio di rischio di essere sanzionato, Maran ha deciso di chiamare i carabinieri, accorsi subito sul posto. “Hanno visto che noi stavamo facendo uno sforzo per far rispettare le regole e per questo non siamo multati. Noi rischiamo infatti di passare dei guai se le persone non rispettano le distanze. Così, da sabato pomeriggio, abbiamo deciso di chiudere”.

 

Una chiusura che per ora non ha un termine preciso, spiega l'ex surfista. “Staremo chiusi fino a quando non riusciamo a capire come gestire la situazione. Non è nostro compito d'altronde rompere le scatole alla gente. Dobbiamo trovare un sistema per lasciare libertà alle persone e al tempo stesso per non sembrare antipatici, a quel punto apriremo”.

 

Dal Comune, intanto, non arriva alcun segnale di voler seguire Maran in questa scelta di chiudere l'ingresso al lago, nonostante, sempre secondo lo stesso, si sia registrato il pieno anche nella parte libera. A confermarlo è l'assessore Arthur Rainer: “Fino ad ora la Giunta non ha ancora preso in considerazione questa scelta – assicura – è stato solo Maran, proprietario di uno dei tre lidi, a decidere per chiudere per alcuni giorni, dopo nel fine settimana passato, il grande affollamento lo aveva spinto a chiamare i carabinieri”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 26 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ricerca e università
27 maggio - 20:30
Dai risultati della ricerca presentata a Innsbruck emerge un chiaro divario tra Nord e Sud dell'Euregio per lo stress fisico, mentre è [...]
Politica
27 maggio - 20:54
Fratelli d'Italia ha voluto lanciare anche in Trentino la staffetta informativa, "Onda Tricolore contro le mafie", promossa dai Dipartimenti [...]
Cronaca
27 maggio - 20:00
Si va verso il provvedimento di decadenza della Guerrato e ora le strutture provinciali valutano come procedere per sbloccare il Not. Non si [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato