Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, 9 nuovi contagi in Trentino (in Alto Adige 19): 8 vengono da fuori provincia (3 tornati dalla Sardegna)

Attenzione altissima per chi rientra dalle ferie in questa fase. Tamponi consigliati non solo a chi torna da Croazia, Grecia e Spagna (come da normativa vigente) ma anche per chi torna da altre località. La Provincia: ''Le autorità sanitarie ricordano come molti contagiati non sanno nemmeno di esserlo finché non subentrano sintomi o si fanno i test''

Pubblicato il - 22 agosto 2020 - 18:41

TRENTO. Dopo gli otto casi, sommati, degli ultimi due giorni oggi sono 9 i positivi al Covid-19 trovati in Trentino dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari. Un dato in aumento rispetto ai giorni passati che, fortunatamente, però non segue il trend altoatesino, in questa fase molto più preoccupante, ma che deve portare la comunità ad alzare il livello di attenzione. A Bolzano, infatti, negli ultimi quattro giorni sono stati oltre 50 i contagi rilevati, dato più alto registrato dai tempi della Fase-2 e la maggior parte dei contagi è da ricondurre a turisti e residenti che tornano in Alto Adige dalle vacanze all'estero (alcuni anche in Italia, in particolare in Sardegna).

 

Anche in Trentino dei 9 casi rilevati 8 risultano provenienti da fuori provincia (quasi tutti dai Paesi indicati dall'ordinanza ministeriale ma ci sarebbero anche 3 positivi tornati dalla Sardegna). E così anche l'Apss alza l'asticella dell'attenzione nei confronti di chi sta entrando o rientrando in Trentino. Dei 9 casi infatti, 1 presenta sintomi, gli altri sono stati individuati tramite indagini epidemiologiche e test.

 

''Si raccomanda - comunica la Provincia - massima attenzione ed osservanza delle disposizioni, in particolare per quanto riguarda le informazioni che devono obbligatoriamente essere rese alle autorità sanitarie che ricordano come molti contagiati non sanno nemmeno di esserlo finché non subentrano sintomi o si fanno i test''.

 

Molto intensa, pertanto, l'attività di screening: ieri sono stati analizzati 2516 tamponi (689 APSS, 1827 FEM). “La situazione è sotto controllo – spiegava ieri Fugatti – ma siamo comunque legati all’andamento nazionale e internazionale, per questo Apss è disponibile a effettuare i tamponi per tutti coloro che rientrano dall’estero, indipendentemente dal Paese di provenienza”. Se per chi arriva da Grecia, Croazia, Malta e Spagna resta obbligatorio comunicare il rientro, mettersi in quarantena e sottoporsi al tampone (QUI articolo), il consiglio viene esteso anche a chi rientra dagli altri Paesi o è stato in vacanza in altre regioni italiane (QUI il modulo da compilare per la richiesta).

 

Per quanto riguarda i dati odierni in ospedale sono sempre 4 i pazienti ricoverati, di cui 1 in rianimazione. Resta per fortuna a quota zero l'aggiornamento sui decessi da Coronavirus.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 aprile - 20:14
Trovati 88 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 159 guarigioni. Sono 1.413 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
17 aprile - 20:51
L'allerta è scattata a Piazzo di Villa Lagarina. In azione ambulanze, vigili del fuoco di zona e carabinieri. I giovani trasferiti in ospedale per [...]
Montagna
17 aprile - 20:17
Il tema è quello della realizzazione di una strada/sentiero anche per i disabili in Val di Mello in provincia di Sondrio ma vale per qualsiasi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato