Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, altri 736 contagi in Alto Adige. Oltre 150 i morti in questa seconda grave ondata

Continua ad essere molto grave la situazione in Alto Adige per quanto riguarda la pandemia. Nelle ultime 24 ore si registrano altri 8 morti e oltre 700 contagi. 

Di GF - 20 November 2020 - 11:45

BOLZANO. E' iniziato oggi il più grande screening mai eseguito in Alto Adige per cercare di bloccare la diffusione della pandemia. La provincia di Bolzano, già zona rossa, continua a registrare numeri di contagio molto elevati.

 

Oggi i laboratori dell'Azienda sanitaria hanno comunicato che nelle ultime 24 ore hanno effettuato 3.286 tamponi e sono stati registrati 736 nuovi casi positivi.

 

Oggi il rapporto contagio / tamponi è del 22,40%.

 

Sono 8 le persone che purtroppo sono decedute, arrivando ad un totale di questa seconda ondata di 151 morti.

 

Continua ad essere particolarmente grave anche la situazione che si trova negli ospedali. Ad oggi sono 329 le persone che si trova nei reparti ordinari. A questi si sommano 38 pazienti che si trovano in terapia intensiva.

 

Ci sono poi le persone che si trovano in isolamento domiciliare. Il numero supera i 10.200 e sono una decina quelle che si trovano in questa condizione in ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta.

 

I numeri in breve:

Tamponi effettuati ieri (19 novembre): 3.286

Nuovi casi positivi: 736

Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 20.117 

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 288.707 

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 142.658 (+1.106)

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 329

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate: 139

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes: 111 (99 a Colle Isarco e 12 a Sarnes)

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 38

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 446 (+8) 

Persone in isolamento domiciliare10.239 (delle quali 10 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 43.416 (delle quali 1.509 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 53.665

Persone guarite: 8.160 (+421). A queste si aggiungono 1.200 (+18) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test. Totale: 9.360 (+439) 

Collaboratori dell'Azienda sanitaria positivi al test: 858, 549 guariti (al 14.11)

Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi: 32, 28 guariti (al 14.11)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 January - 19:30

L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha pianificato la campagna, anche se permangono le incertezze legate ai ritardi e ai tagli delle aziende produttrici. L'assessora Stefania Segnana: "Ci è arrivata una comunicazione dalla presidenza del Consiglio dei ministri sulla programmazione. Ma ovviamente si è tutti sul chi va là"

27 January - 19:08

Nella frazione tionese di Saone campeggia ancora una via dedicata al gerarca fascista Italo Balbo. Il responsabile trentino dell'Uaar Giacomini ha scritto una lettera aperta al Comune affinché si cambi: "E' una manganellata alla memoria dei trentini". Il sindaco di Tione Eugenio Antolini: "Se ci verrà posta la questione, valuteremo il da farsi"

27 January - 17:54

Sono stati analizzati oltre 3.500 tamponi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 21 dimissioni e 190 guarigioni da Covid-19. In calo il numero dei pazienti ospedalizzati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato