Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in Alto Adige altri 7 morti a causa del virus. Nelle ultime 24 ore ci sono 530 nuovi positivi

E' ancora forte purtroppo la pressione sugli ospedali a causa dei numeri alti del contagio e dei ricoverati. Oltre 10300 persone si trovano in isolamento e intanto prosegue anche lo screening di massa su tutto il territorio 

Pubblicato il - 22 novembre 2020 - 11:18

BOLZANO. Oggi nei vari comuni della provincia di Bolzano si terminerà lo screening di massa per cercare di fermare il contagio da Coronavirus che ha messo a dura prova tutto il territorio “zona rossa”.

 

I dati che arrivano dall'azienda sanitaria altoatesina mostrano altri 535 nuovi positivi nelle ultime 24 ore con 2.889 tamponi e a questi ai aggiungono, purtroppo, anche sette decessi.

 

In totale sono 174 le vittime di questa seconda ondata e arriviamo a 469 da inizio della pandemia. Attualmente il rapporto contagi / tampone è del 18,52%

 

La situazione continua ad essere grave. Lo testimoniano anche i dati riferiti ai ricoveri. Al momento sono 323 i pazienti che sono stati ricoverati in ospedale. Accanto a questi ci sono poi 140 persone ricoverate nelle strutture private.

 

Resta sostanzialmente stabile (38) il numero delle terapie intensive.

Sono ancora oltre 10.300 le persone che si trova in questo momento in isolamento domiciliare.

 

I numeri in breve:

Tamponi effettuati ieri (21 novembre): 2.889

Nuovi casi positivi: 535

Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 21.200 

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 294.506 

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 144.616 (+941)

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 323

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate: 140

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes: 83 (73 a Colle Isarco e 10 a Sarnes)

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 38

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 469 (+7) 

Persone in isolamento domiciliare: 10.381 (delle quali 9 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 44.834 (delle quali 1.498 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 55.214

Persone guarite: 9.107 (+579). A queste si aggiungono 1.257 (+34) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test. Totale: 10.364 (+613) 

Collaboratori dell'Azienda sanitaria positivi al test: 858, 549 guariti (al 14.11)

Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi: 32, 28 guariti (al 14.11)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 17:40

Sono stati analizzati 1.484 tamponi (tutti letti dal laboratorio di microbiologia dell'ospedale Santa Chiara di Trento), 93 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 6,3%. Anche oggi segnalate più guarigioni che nuove infezioni

23 novembre - 16:45

L'episodio, segnalato da un utente, è avvenuto in uno dei comuni ''zona rossa'' del Trentino. Le Poste Italiane: ''Negli uffici protocolli stringenti e rispettiamo sempre le regole''

23 novembre - 16:53

Tragico incidente domestico in una casa di Salorno. Un bambino di appena 2 anni è stato travolto da un mobile. I genitori hanno chiamato i soccorsi ma per il piccolo non c'è stato nulla da fare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato