Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, arrivano i gonfiabili per abbracciare gli anziani nelle Rsa

L'iniziativa arriva da un'azienda altoatesina. Un gonfiabile che permette di abbracciare i propri cari senza che ci siano rischi di contagio da coronavirus 

Pubblicato il - 24 November 2020 - 17:16

TRENTO. Sono molte le case di riposo che a seguito della recrudescenza della pandemia hanno interrotto le visite. Da diversi mesi, però, per evitare drammatici contagi all'interno delle strutture, i contatti con i famigliari sono stati limitati al massimo.

 

Misure fondamentali che però portano anche molta solitudine per la mancanza di quel contatto fisico che certe volte vale più di mille parole.

 

A pensare ad una soluzione è stata un'azienda di Bolzano, Visualis, che ha deciso di creare la “Stanza degli abbracci”, che permette agli anziani delle Rsa di abbracciare i familiari in tutta sicurezza.

 

Visualis è specializzata in gonfiabili per eventi di ogni tipo ed ha deciso in qualche modo di reinventarsi creando questo gonfiabile su misura pensato per le Rsa, in grado di far parlare e abbracciare gli anziani ospiti e i familiari in totale sicurezza, senza alcun rischio di contagio da Covid-19.

Insieme al partner piemontese, con il quale Visualis lo scorso marzo aveva lanciato soluzioni per le postazioni esterne di emergenza e le barriere per contenere le particelle di saliva, stavolta si è concentrato su chi, più di tutti, sta soffrendo il distacco e la solitudine: gli anziani ospiti delle Rsa.

 

“In questo delicato momento, abbiamo deciso, insieme al nostro storico partner, di mettere il nostro know how al servizio della comunità e dei più deboli – spiega Mauro Faggionato, imprenditore bolzanino e titolare di Visualis - sviluppando un prodotto che consente agli anziani ospiti delle Rsa di poter incontrare gli affetti più cari senza mettere ulteriormente a rischio la salute. Un prodotto altamente funzionale, che può essere gonfiato in appena due minuti, all’esterno o all’interno delle strutture per anziani, anche su misura. Una volta finito, si conserva in una sacca di dimensioni ridotte. A corredo, possiamo fornire anche sistemi igienizzanti per queste strutture”.

“Personalmente – prosegue Faggionato – ringrazio la Provincia e la mia associazione di rappresentanza, la Cna, che si è battuta e si prodiga quotidianamente per noi piccoli imprenditori, cercando soluzioni a questa grave crisi che ci sta colpendo. A testa alta, ci reinventiamo, andiamo avanti e cerchiamo anche di essere utili per la comunità”.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 gennaio - 05:01
L'Ordine delle professioni infermieristiche ha scritto  all’assessora Stefania Segnana per esplicitare nuovamente la forte [...]
Montagna
27 gennaio - 20:42
In vista del weekend ecco allora il bollettino nazionale Aineva che anche in questo caso prevede situazioni che oscillano da un grado debole (1) [...]
Cronaca
27 gennaio - 19:35
Nel centro storico di Rovereto un gruppo di anarchici in corteo per Alfredo Cospito detenuto al carcere di Sassari per l'attentato alla scuola [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato