Contenuto sponsorizzato

Tra vaccini e calo del contagio, i familiari tornano ad incontrare i loro anziani nelle Rsa. Trasferita a Borgo Sacco il nucleo demenze e disturbo comportamentale

Ecco come sono organizzate le Rsa di Rovereto di via Vannetti e quella di Borgo Sacco. La presidente Roner: ''Nelle sale interne e nei giardini sono stati individuati percorsi sicuri - spiega la presidente delle strutture Daniela Roner - e allestiti punti d’incontro che consentono di accogliere più familiari contemporaneamente, nel rispetto delle norme di prevenzione''

Pubblicato il - 15 May 2021 - 20:05

ROVERETO. Dopo un anno di morte, dolore e solitudine anche nelle Rsa torna la speranza e tornano gli incontri. Finalmente le porte di queste strutture sono aperte alle visite dei familiari, che possono ora tornare a trascorrere liberamente del tempo con i propri cari anziani nelle sale interne delle residenze o in giardino, con la possibilità di scambiare una carezza e un abbraccio. Il cambio di passo è arrivato grazie alle vaccinazioni dei residenti e dei loro familiari e poi c'è l'evoluzione della pandemia, in evidente regressione, che ha permesso l'adozione di nuove linee guida per la prevenzione del Covid nelle case di riposo. 

 

Nelle Rsa di via Vannetti di Rovereto e di S. M. Kolbe di Borgo Sacco è stata attivata dall'inizio di maggio una programmazione delle visite, nelle sale interne o nei giardini, che consente ai familiari di visitare il proprio caro ogni giorno della settimana e più volte alla settimana, compresi i giorni festivi, sulla base di un calendario settimanale di appuntamenti concordati, gestiti da una segreteria dedicata.

 

''Nelle sale interne e nei giardini sono stati individuati percorsi sicuri - spiega la presidente delle strutture Daniela Roner - e allestiti punti d’incontro che consentono di accogliere più familiari contemporaneamente, nel rispetto delle norme di prevenzione. Per supportare il servizio di accompagnamento dei residenti e consentire anche a coloro che non ricevono una visita di uscire o di svolgere attività di animazione nelle sale comuni o all'esterno, è stato avviato un nuovo progetto di servizi ausiliari di animazione nell'ambito dell'intervento 3.3.D delle politiche provinciali del lavoro, con l'inserimento di 15 lavoratori socialmente utili''.

 

La frequentazione abituale delle Rsa da parte dei familiari è quindi ripresa, insieme alla possibilità di svolgere attività sociali che erano state sospese, regalando a tutti, residenti, familiari e operatori, momenti di intensa commozione e felicità e riaccendendo la speranza di recuperare nelle Rsa la qualità della vita perduta a causa della pandemia. Nei giorni scorsi è stato inoltre trasferito il nucleo ad alto fabbisogno assistenziale per persone con demenza e disturbo comportamentale dalla Rsa di via Vannetti alla Rsa S. M. Kolbe di Borgo Sacco.

 

''I residenti affetti da questa patologia - completa Roner - potranno trovare nel nucleo assistenziale a piano terra della struttura, a loro dedicato, un ambiente di cura più confortevole e adatto alle loro necessità, con affaccio diretto sul giardino e con possibilità di muoversi più liberamente all'interno e all'esterno della struttura. L'equipe di operatori sanitari dedicata ai residenti affetti da questa patologia è stata trasferita insieme ai propri pazienti nella Rsa di Borgo Sacco, assicurando così la necessaria continuità assistenziale. La Rsa di Borgo Sacco sarà a breve interessata da lavori di ampliamento per la creazione di un giardino d'inverno sul lato sud che la qualificherà ulteriormente come ambiente specializzato per la cura delle persone affette da demenza con disturbo comportamentale''.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 giugno - 20:30
Trovati 11 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 44 guarigioni. Sono 248 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 giugno - 20:04
Dopo una ricostruzione della disciplina vigente, la Pat riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm secondo il quale il coefficiente [...]
Cronaca
13 giugno - 19:43
L'allerta è scattata all'altezza di Vadena lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Egna ma l'auto è finita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato