Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, fermato per dei controlli, mente agli agenti ma viene trovato anche senza patente e con della droga

Continuano i controlli delle forze dell'ordine. A Rovereto la volante, ha denunciato due ragazzi che volevano prendere il treno per andare al sud 

Pubblicato il - 25 marzo 2020 - 15:00

TRENTO. Non si fermano i controlli della Polizia di Stato per far rispettare le misure emanate dal Governo per contrastare la diffusione del coronavirus.

 

Nel corso della giornata di ieri è stato fermato un uomo, di origine straniera, che durante il controllo della Volante, ha iniziato a strattonare gli agenti tentando di darsi poi alla fuga.

 

Inseguito a piedi, è stato bloccato e portato in questura. Dopo i rilievi foto dattiloscopici, gli è stato notificato l’Ordine del Questore di Trento di uscire dal territorio nazionale e denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità.

 

A Rovereto la volante, ha denunciato due ragazzi che volevano prendere il treno per andare al sud mentre a Riva del Garda gli uomini del commissariato hanno fermato un giovane straniero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per guida senza patente.

 

L’uomo è stato fermato attorno alle 19 mentre stava percorrendo via Graz. Chiesto il motivo del suo movimento, lo straniero ha dichiarato che sua madre era all’estero e stava andando a controllarne l’abitazione, che peraltro, era in direzione opposta a quella del suo senso di marcia. Gli agenti viste le numerose incongruenze, hanno deciso di ispezionare l’auto trovando all’interno circa 25 grammi di sostanza stupefacente. Nel contesto appuravano, anche, che la patente era stata sospesa da circa 3 anni. Per questi motivi è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, violazione della direttiva contro la diffusione del coronavirus e per guida senza patente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

14 agosto - 12:28

Lo scandalo dei politici già pagati dai cittadini suoi 10.000 euro lordi al mese che hanno anche fatto la richiesta dei 600 euro destinati a chi era in difficoltà a mettere qualcosa nel piatto e a pagare le bollette sta coinvolgendo tutto il Paese con la Lega su tutti che, però, sta avendo il buon senso di sospendere e stigmatizzare i ''suoi'' che hanno approfittato delle maglie larghe del bonus. In Alto Adige (dove sono 4 i consiglieri provinciali coinvolti), invece, tutto sembra destinato a risolversi con uno scusate, li restituiamo e siamo pari

14 agosto - 13:25

Il 57enne era stato trasferito in elicottero all'ospedale Santa Chiara in condizioni disperate. Dopo essere stato operato alla gamba, Cailotto era stato ricoverato nel reparti di rianimazione, ma purtroppo non ce l'ha fatta

14 agosto - 12:19

Al 30enne gli è stato ordinato di rientrare in casa. Aveva comunicato all'azienda sanitaria la sua posizione ma aveva deciso di lasciare la quarantena anticipatamente 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato