Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in Trentino 10 contagi e circa 100 persone in quarantena. Asili e nido chiusi (resta sospensione per le altre scuole)

Il punto su insegnanti, società e contagi fatto dagli assessori competenti e dai tecnici dei diversi dipartimenti

Pubblicato il - 06 marzo 2020 - 13:27

TRENTO. Ordinanza di chiusura delle scuole e circa 100 persone in quarantena. Questo quanto emerso in conferenza stampa dalla Pat durante il punto della situazione in Trentino. Tre i nuovi casi di contagi, due persone con un'età inferiore a 6'0 anni, (avvenuti a Trento, Rovereto e Cles) e notizie per il mondo della scuola e per tutta la società.

 

Sulle scuole nel pomeriggio è attesa un'ordinanza provinciale: resta la ''sospensione didattica'' mentre verranno chiusi gli asili e i nido

 

 

 

 

Per quanto riguarda le piste da sci Fugatti ha spiegato che non ci sono preoccupazioni concrete ma c'è la consapevolezza che con le scuole chiuse in tutta Italia in molti potrebbero spostarsi sulle nostre montagne. Restano, quindi, aperti gli impianti pur raccomandando a operatori e turisti di prestare la massima attenzione e di rispettare le norme igieniche e le regole di comportamento diramate a livello anche nazionale (quindi in caso di malattia contattare il medico, evitare i contatti con tante persone, etc).

 

 

 

 

Ad oggi oltre i 10 casi di contagio ci sono un centinaio di persone in quarantena seguite dalla rete cure domiciliari che ne monitora febbre, evoluzione delle malattie ed eventuali sintomi sospetti con una particolare attenzione alla cosiddetta ''finestra'' che manifesta il virus che è focalizzata tra il quinto e il nono giorno. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 15:58

Il presidente della regione Veneto ha commentato i dati odierni (oltre 1.100 contagi e 3 morti) e spiegato che secondo lui sarebbe stato meglio chiudere i centri commerciali che gli esercenti della ristorazione. E sul virus ha aggiunto: ''Va affrontato per quello che è: per noi l'emergenza sanitaria non c'è. Non c'è in Veneto''

26 ottobre - 15:45

E' successo pochi minuti prima di mezzogiorno. Sul posto si sono portati  i carabinieri, i vigili del fuoco di Grigno e i soccorsi sanitari. Il ragazzo dopo essersi ripreso è stato stabilizzato ed elitrasportato all'ospedale di Trento 

26 ottobre - 14:52

Il nuovo Dpcm mette nero su bianco la chiusura di teatri e cinema. In queste ore verrà fatta conoscere la nuova ordinanza di Fugatti e si capirà se la strada seguita è quella di Bolzano con la deroga alle regole nazionali o Roma

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato