Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, 3 morti a Predazzo che raggiunge i 100 casi da inizio epidemia con contagio al 2,2% della popolazione. Tre decessi anche a Mezzolombardo

Da inizio epidemia ci sono 4.183 casi e 360 morti con coronavirus. Sono 1.201 i guariti. I tamponi analizzati sono 1.276 per un 6,7% di test positivi

Di Luca Andreazza - 19 aprile 2020 - 19:00

TRENTO. Più 86 nuovi positivi (22 di questi nelle Rsa) sul territorio provinciale e, purtroppo, 12 nuovi decessi (10 dei quali nelle case di riposo) con Covid-19. Da inizio epidemia ci sono 4.183 casi e 360 morti con coronavirus. Sono 1.201 i guariti. I tamponi analizzati sono 1.276 per un 6,7% di test positivi (Qui articolo).

 

Sono 3 le vittime con coronavirus rispettivamente a Predazzo e Mezzolombardo, quindi un decesso a Storo, Rovereto e Rumo, Riva del Garda, Cavedine e Tre Ville.

Da inizio epidemia ci sono 35 decessi con Covid-19 a Trento, 30 ad Arco, 29 a Pergine e 28 a Ledro. Sono 16 le vittime a Rovereto, Predazzo e Dro, 14 a Riva del Garda, 12 a Mezzolombardo e Cavedine, 11 a Pellizzano e 10 a Nomi.

 

L'aggiornamento di Provincia Apss1.611 in isolamento domiciliare625 casi in Rsa mentre complessivi riguarda 1.124 persone47 nelle case di cura 20 in strutture intermedie. Sono 259 i pazienti ricoverati senza ventilazione19 in ventilazione semi-invasiva e 41 in ventilazione invasiva. Sono invece 336 i guariti e 865 i guariti clinicamente.

Ci sono 12 nuovi positivi a Trento per complessivamente 526 casi, mentre sono 10 quelli ad Arco (333 casi).

 

Più 5 contagi a Canazei (78 casi), più 4 a Ledro (147 casi), più 3 a Borgo d'Anaunia (29 casi), Pieve di Bono-Prezzo (68 casi), Riva del Garda (120 casi), San Giovanni di Fassa (74 casi), Soraga (14 casi) e Storo (99 casi).

 

Altri 2 positivi a Moena (27 casi), Peio (17 casi), Predazzo (100 casi), Rovereto (141 casi) e Sella Giudicarie (49 casi). 

Un nuovo contagio a Ala (13 casi), Aldeno (12 casi) e Canal San Bovo (5 casi), Cavalese (72 casi), Cavedine (51 casi), Cles (60 casi), e Comano (30 casi), Drena (12 casi), Dro (82 casi), Mazzin (14 casi), Mezzano (7 casi) e Mezzolombardo (76 casi), Ossana (4 casi), Pellizzano (53 casi), Pinzolo (55 casi), Sanzeno (6 casi), Stenico (11 casi) e Ton (6 casi).

 

Tassi di contagio. Sono 5 i Comuni già attenzionati per l'alto numero di casi in rapporto alla popolazione: Vermiglio (3,1%), Canazei (4,2%) e Campitello di Fassa (4,1%), Borgo Chiese (4,2%) e Pieve di Bono-Prezzo al 4,7% (Qui articolo).

 

Numeri alti anche a Pellizzano che si porta a 6,8%, quindi Bleggio Superiore (3,1%), Ledro (2,8%), Cavedago e Mazzin (2,4%), NomiPredazzo e Storo (2,2%), San Giovanni di FassaDrena (2,1%), Soraga (2%), Arco (1,9%), PinzoloSpiazzo Castello-Molina di Fiemme (1,8%). Il tasso a livello provinciale si attesa a 0,77%. Trento si trova a 0,44%, Rovereto a 0,35%, Pergine a 1% e Riva del Garda a 0,7%.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 10:21

Il gelicidio sarebbe all'origine dell'incidente avvenuto attorno alle 6.35 all'imbocco della galleria dei Crozi, lungo la statale 47 della Valsugana. Sono 11 i mezzi coinvolti, tra cui un camion e un furgone, toccatisi dopo essere scivolati sul manto ghiacciato. 3 le persone ferite portate all'ospedale per accertamenti

21 gennaio - 10:48

La sera della sparizione, Benno Neumair si è recato ad Ora da un'amica dove ha trascorso la notte. Le videocamere hanno visto la sua macchina alle 21 a Bolzano e alle 22 nei pressi della galleria che porta a Laives. Per i carabinieri un tempo troppo lungo per percorrere una manciata di chilometri, il che lascia pensare ad una deviazione 

21 gennaio - 09:05

Il maxitamponamento avvenuto attorno alle 6.30 della mattina di giovedì 21 gennaio ha provocato non pochi disagi. Molti, almeno 10, i veicoli coinvolti all'imbocco della galleria dei Crozi. Viabilità completamente bloccata in direzione Trento, con code anche nelle strade alternative, verso Cognola da Civezzano e verso Valsorda da Bosentino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato