Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, ecco i 33 Comuni dove è avvenuto il contagio. Focolai in 3 Rsa ma 16 strutture con operatori positivi. Diversi casi in val di Fiemme e val di Non

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

Di Luca Andreazza - 20 ottobre 2020 - 20:05

TRENTO. Ci sono 7.640 casi e 484 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus, sono 6.380 i guariti da inizio emergenza e 777 gli attuali positivi. C'è, purtroppo, il decesso di una persona di 70 anni non ospite di Rsa, mentre in generale 2 persone in più devono ricorrere alle cure del sistema sanitario provinciale. In totale sono 13 morti in 11 giorni e 14 vittime in questa seconda ondata di Covid-19.

 

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1% (Qui articolo).

 

Tra i nuovi positivi, 16 casi riguardano minorenni, dei quali 3 contagiati sono nella fascia di età 0-5 anni e altri 13 ragazzi si collocano nella fascia 6-15 anni, mentre 10 infezioni sono over 70 anni. In generale sono 32 le persone che presentano sintomi da Covid-19.

 

Capitolo scuole. Rispetto a quanto comunicato ieri, ci sono 6 classi in più sottoposte a misure di quarantena e attualmente sono 64 le classi in isolamento, ma per il momento la scelta provinciale è quella di non ricorrere alla didattica a distanza (Qui articolo).

 

Sono 3 le Rsa interessate da un focolaio: PinèMalè e la Solatrix. Ci sono poi 16 case di riposo senza contagio tra gli ospiti ma con casi tra gli operatori. Alla Rsa Covid di Volano sono occupati 37 degli 80 posti. In quelle di transito, Ala Dro, ci sono 12 e 22 persone. L'Azienda provinciale per i servizi sanitari prevede comunque un'ulteriore riorganizzazione tra posti in terapia intensiva e nelle case di riposo per fronteggiare questa situazione (Qui articolo).

 

Sono 25 i nuovi positivi a Trento che si porta a 1.199 casi da inizio epidemia. A questi si aggiungono 16 contagi a Rovereto (382 casi). 

 

Sono invece 4 le infezioni trovate a Riva del Garda (194 casi), quindi 3 positivi a Ala (59 casi), Besenello (37 casi), Contà (10 casi), Novella (28 casi), Pergine (383 casi) e Roncegno Terme (29 casi).  

 

Ci sono 2 contagiati a Amblar-Don (6 casi), Borgo Valsugana (65 casi), Calliano (14 casi) e Tesero (61 casi).

 

E ancora 1 positivo a Albiano (11 casi), Arco (400 casi), Caldonazzo (38 casi), Dambel (4 casi), Dimaro Folgarida (14 casi) e Lavarone (4 casi), Malè (22 casi), Moena (40 casi), Mori (68 casi), Pinzolo (75 casi), Ronzo Chienis (2 casi), Rumo (3 casi), Sporminore (6 casi), Telve (12 casi), Ton (14 casi), Valfloriana (7 casi), Ville d'Anaunia (36 casi), Ville di Fiemme (47 casi), Volano (24 casi) e Ziano di Fiemme (17 casi).

 

E ancora 1 positivo a Mezzocorona (114 casi), Dro (105 casi), Cles (100 casi), Cembra Lisignago (88 casi), Ala (56 casi), San Michele (51 casi), Moena (39 casi), Altavalle (26 casi) e Peio (20 casi), Segonzano (17 casi), Nago-Torbole (16 casi), Capriana (14 casi), Fornace (14 casi), Dimaro Folgarida (13 casi), Mezzano (13 casi), Novaledo (8 casi) e Bieno (2 casi). Ci sono 3 casi ancora da assegnare.

 

Tassi di contagio. A Pellizzano è stato contagiato l'8,3% della popolazione, mentre a Pieve di Bono-Prezzo il 6,9%, segue Borgo Chiese a 6,6%. Poi Campitello di Fassa (6,2%), Bleggio Superiore (5,3%), Canazei (5,1%), Vermiglio (4,3%), Cembra Lisignago (3,8%) e Mazzin (3,4%), Ledro (3,3%), Predazzo (3,1%), Canal San Bovo (3%), Valdaone, Nomi Storo (2,8%), Carzano (2,7%), SpiazzoCavedago e San Giovanni (2,6%). 

 

E ancora Sella Giudicarie, Pinzolo Castello-Molina di Fiemme (2,5%), GiustinoCapriana Drena (2,4%), CavaleseCaderzoneSoraga e Castel Condino (2,3%), Arco Cavedine (2,2%), Mezzocorona Dro (2,1%), LevicoTione, Tesero e Bondone (2%). Il tasso a livello provinciale è intorno all'1,3%. A Trento si registra 1%, Rovereto a 0,95%, Riva del Garda a 1,1% e Pergine a 1,9%.

 

Il bilancio complessivo in Trentino per l'emergenza è di 484 morti. A Trento sono state 49 le vittime da inizio emergenza, 34 a Pergine Arco, 31 a Rovereto, 30 a Ledro. Sono 20 i morti a Predazzo, 17 a Riva del Garda, 16 a Dro Mezzolombardo e 13 a Cavedine Pieve di Bono-Prezzo, 12 a Pellizzano, 11 a Lavis, 10 a Borgo Chiese Nomi.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 04:01

Un quadro completo della situazione epidemiologica che si potrebbe avere da lunedì: il ministero ha chiesto alle Regioni e alle Province autonome di comunicare i dati completi, così come di tenere separate le voci ''positivi da antigenici'' e ''positivi da molecolari'' e, finalmente, si farà forse chiarezza

28 novembre - 20:51

Sono 446 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 219 positivi a fronte dell'analisi di 3.955 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

28 novembre - 22:40

Il conducente di 22 anni di Caderzone Terme ha improvvisamente perso il controllo del mezzo per finire contro alcuni alberi a lato strada e poi cappottarsi. Una 15enne è morta sul colpo, gravi gli occupanti dell'abitacolo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato