Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, un contagio e un decesso. Fugatti: ''L'emergenza alla fase conclusiva. C'è un paziente in terapia intensiva''

Complessivamente ci sono 5.438 casi e 468 morti legati a Covid-19 da inizio epidemia. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%

Di Luca Andreazza - 04 giugno 2020 - 19:07

TRENTO. Un contagio e un decesso. Questi i dati comunicati per le ultime 24 ore di oggi, giovedì 4 giugno, da Provincia e Azienda provinciale per i servizi sanitari.

 

Complessivamente ci sono 5.438 casi e 468 morti legati a Covid-19 da inizio epidemia. 

I tamponi analizzati sono stati 611 (464 letti da Apss, 131 da Cibio e 6 da Fondazione Edmund Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%.

 

"Il nuovo positivo non riguarda ospiti di Rsa e il coronavirus è stato contratto oltre la classificazione dei 5 giorni. L'emergenza è quasi terminata - commenta il presidente Maurizio Fugatti - ci sono 15 persone in ospedale e 1 paziente in terapia intensiva. Il decesso è avvenuto in rianimazione a Rovereto, un 66enne non delle case di riposo ricoverato dal 27 marzo e questo ci fa capire la difficoltà della situazione".

 

Zero contagi ma un decesso in Alto Adige. La Provincia di Bolzano resta ferma a 2.597 casi da inizio epidemia coronavirus, mentre i morti salgono a 292 persone.

Non c'è più nessun paziente ricoverato in terapia intensiva negli ospedali altoatesini. Attualmente 2 pazienti altoatesini sono invece ricoverati in reparti di terapia intensiva in cliniche in Austria.

 

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 548 tamponi nessuno è risultato positivo (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 12:04

Questo pomeriggio sono attesi gli annunci del presidente della Provincia che, dopo lo screening di massa, voleva dare un segnale alla popolazione tornando ad aprire alcune attività. Ma il quadro del contagio resta nero 

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 19:39

Sono pronti per essere abitati i 4 alloggi Itea destinati alle famiglie assegnatarie che hanno deciso di costruire il proprio futuro nello scenario di Luserna, grazie al progetto “Coliving collaborare condividere abitare”. Il sindaco Gianni Nicolussi Zaiga: “Le famiglie si sono innamorate dell’Altopiano Cimbro durante le loro vacanze. Ci auguriamo possano essere presto i nuovi volti della Croce rossa o dei Vigili del fuoco volontari del paese”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato