Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Veneto, 243 contagi e 18 decessi in 24 ore. Zaia: ''Eseguiti tamponi su tutti i 120 mila sanitari, anche nelle case di riposo: li rifaremo ogni 11 giorni''

Il totale sale a 15.935 casi e 1.087 morti dall'inizio dell'epidemia coronavirus, 918 dei quali in ospedale. Ci sono 4.638 negativizzati e 11.913 persone in isolamento domiciliare. Zaia: "L'apertura parte dalle mascherine. Chiudere le regioni? E' Sud contro Nord"

Di L.A. - 19 April 2020 - 15:31

VERONA. Nelle ultime 24 ore il Veneto ha registrato 243 nuovi contagi e 18 decessi. Il totale sale a 15.935 casi e 1.087 morti dall'inizio dell'epidemia coronavirus, 918 dei quali in ospedale.

 

Ci sono 4.638 negativizzati e 11.913 persone in isolamento domiciliare. Questo l'aggiornamento della Regione sulla situazione veneta.

 

In provincia di Padova ci sono 34 nuovi positivi per un totale di 3.580 casi e 195 decessi, mentre il cluster di Vo' resta fermo a 87 casi e 3 vittime con Covid-19.

 

Più 15 a Treviso (2.315 casi e 202 decessi), più 27 a Venezia (2.143 casi e 159 morti) e più 94 a Verona (3.974 casi e 298 vittime).

 

Nel vicentino ci sono invece 43 nuovi infetti per 2.339 casi e 150 decessi, mentre sono 21 a Belluno (856 casi e 49 morti).

 

Nessun nuovo contagi a Rovigo che resta a 306 casi e 21 decessi dall'inizio dell'epidemia.

 

"Sono stati eseguiti i test su tutti i dipendenti della sanità e delle case di riposo, circa 120 mila persone - dice il presidente Luca Zaia - i direttori generali hanno un piano che permettere di continuare in questo senso ogni 11 giorni. Se alcuni presidenti chiudono i confini regionali fanno loro l’autonomia, non è Nord contro Sud, ma Sud contro Nord. Mettetevi nei panni  di un cittadino che sale in treno: se si chiudono i confini regionali le corse vengono soppresse. Se poi si vuole preservare un’area delicata, con un'alta popolosità o con persone a rischio, è comprensibile. Non ho mai firmato ordinanze per chiudere".

 

Capitolo ripartenza. "Si può lasciare vivere i cittadini - spiega Zaia - con misure applicabili. Ci sono le linee guida nazionali e poi ogni Regione è chiamata a calare le indicazioni sul territorio. Se c’è il supporto scientifico è giusto che si possa aprire. Il trend del Veneto mostra una attenuazione del contagio. Ma la riapertura parte dalle mascherine".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 13 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
14 aprile - 15:25
In Trentino sarebbe tutto pronto per il via libera alla ristorazione. Salvini: "Ho sentito l'assessore al turismo della Provincia di Trento, mi ha [...]
Cronaca
14 aprile - 12:04
La positività dei cinque ospiti della residenza per anziani in via Veneto è stata rilevata nei giorni scorsi con test molecolare. Erano già [...]
Cronaca
14 aprile - 12:04
Sono 92 i contagi identificati a fronte di 10.189 tamponi per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,9%. Un dato che si divide tra 53 [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato