Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, l’appello di Kompatscher: “Le infezioni sono in crescita, dobbiamo essere prudenti e rispettare le regole”

La lettera-appello di Kompatscher: “Siamo in un momento decisivo e solo comportandoci in maniera responsabile e con senso di disciplina possiamo proteggere la nostra salute e continuare a svolgere le attività a cui siamo abituati”

Di T.G. - 17 ottobre 2020 - 11:22

BOLZANO. I contagi sono in aumento e l’impressione è che il momento peggiore non sia ancora arrivato. Proprio per questo, alla luce della crescita del numero di infezioni, il presidente Arno Kompatscher ha deciso di firmare una nuova ordinanza, con misure più restrittive che entreranno i vigore dal 19 ottobre. Adesso però Kompatscher ha deciso di indirizzare una lettera aperta a tutti gli altoatesini, rivolgendo un appello al rispetto delle regole.

 

“Dopo il lockdown – si legge nelle lettera – siamo riusciti a ripartire con successo, grazie all’impegno e alla disciplina di tutti. Ora, però, il numero delle infezioni è nuovamente in crescita e ci troviamo ancora una volta ad attraversare un momento decisivo. Tutti quanti abbiamo il dovere di comportarci in maniera particolarmente prudente e responsabile, per proteggere quello che abbiamo conquistato e per non pregiudicare la nostra vita sociale ed economica”.

 

Insomma la preoccupazione a fronte dell’elevato numero di contagi è palpabile: “Rispettiamoci a vicenda e rispettiamo le regole – sottolinea il presidente della Provincia – manteniamo le distanze, laviamoci le mani, indossiamo la mascherina. Solo comportandoci in maniera responsabile e con senso di disciplina possiamo proteggere la nostra salute e continuare a svolgere le attività a cui siamo abituati”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 19:34

Nella serata di ieri il Gattogordo di Trento è stato teatro di una discussione animata tra il proprietario Villotti e un gruppo di carabinieri, poliziotti e finanzieri. Secondo questi ultimi, dalle 20 il ristorante non può servire ai tavoli solamente bevande. L’oggetto del dibattito è la parola “attività” di ristorazione, che ha generato non poca confusione

31 ottobre - 18:56

In valore assoluto i dati più alti si registrano nei centri più popolosi (che è quello che sarebbe dovuto succedere anche nella prima ondata) e quindi dei 390 casi totali ben 208 sono concentrati tra Trento (127), Rovereto (56), Pergine (15) e Riva del Garda (10)

31 ottobre - 18:21

Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha firmato le nuove ordinanze per i Comuni-Cluster valide per 14 giorni. Ai Comuni di Laives, Malles, Sarentino, Campo di Trens e Racines si aggiungono oggi anche Sluderno, Glorenza, Tubre, Gargazzone, Val di Vizze e Rasun-Anterselva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato