Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, nel conteggio in Alto Adige mancano 32 morti, spariti i decessi in Rsa

Fino ad oggi la Provincia si era “dimenticata” di conteggiare gli anziani deceduti all’interno delle case di riposo. L’errore è emerso dopo un confronto tra i dati del coordinamento medico dell’Azienda Sanitaria e quelli del Comitato Anticrisi residenze per anziani

Di Tiziano Grottolo - 01 aprile 2020 - 08:46

BOLZANO. Sono 110 i decessi causati dal coronavirus in Alto Adige e non 78 come era stato detto fino a ieri, 31 marzo. A renderlo noto è stata la stessa provincia di Bolzano tramite un comunicato stampa.

 

Fino ad ora infatti la Provincia bolzanina si era “dimenticata” di conteggiare gli anziani deceduti all’interno delle case di riposo. “Dal confronto tra i dati del coordinamento medico dell’Azienda Sanitaria e del Comitato Anticrisi residenze per anziani – spiega la nota – emerge un totale complessivo di 110 decessi causati da Covid-19”.

 

Nelle ultime settimane, come in tutte le altre regioni, l’Azienda Sanitaria dell'Alto Adige ha tenuto un aggiornamento quotidiano rispetto al numero dei decessi e dei nuovi contagiati da coronavirus: peccato però che nel totale fossero riportati esclusivamente le persone morte in ospedale o nelle proprie abitazioni (fino a ieri, 31 marzo questo numero ammontava a 78). Almeno questi erano i dati sono rilevati e confermati dal Coordinamento medico dell’Azienda Sanitaria.

 

“Da diversi giorni – scrive Bolzano – viene rilevato anche il numero di persone decedute infettate dal nuovo coronavirus nelle residenze per anziani”, anche se questa frase suona un po’ strana visto che lascia spazio a qualche dubbio: ad esempio quando si dice “da diversi giorni” potrebbe sembrare che in precedenza questo conteggio non fosse tenuto da nessuno.

 

Ad ogni modo ad occuparsi di questi dati p stato il Comitato Anticrisi residenze per anziani, a quanto sembrerebbe il problema è che nessuno aveva pensato di sommare i due parziali.

 

Un confronto dei dati mostra che a partire dalla mattina del 31 marzo ci sono stati 36 decessi di anziani ospitati nelle case di riposo.  Di questi decessi 4 si sono verificati dopo il ricovero degli anziani negli ospedali, quindi rientrano nel computo dei 78 decessi ospedalieri mentre il numero effettivo dei decessi nelle strutture è di 32 persone. Quindi, fino al 31 marzo, 78 persone sono decedute negli ospedali e 32 nelle case di riposo, per un totale di 110 decessi Covid-19.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 April - 15:55
La Giunta provinciale ha dato il via per il percorso organizzativo, amministrativo e di comunicazione necessario per l'apertura delle scuole [...]
Cronaca
23 April - 15:08
Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Levico Termine e di Pergine che grazie all'intervento immediato sono riusciti a contenere le fiamme [...]
Cronaca
23 April - 13:30
Da lunedì praticamente tutta Italia tornerà gialla e il Governo ha dato un via libera a moltissime riaperture ma per le regioni non è [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato