Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, nuove regole sul numero di fedeli nelle chiese. Ecco cosa accadrà in cinque comunità parrocchiali

L’ordinanza provinciale prevede che la capienza massima passi a 500 fedeli per le chiese in grado di accogliere normalmente più di 800 persone a sedere e a 250 fedeli per quelle con capienza compresa tra 400 e 800 unità. Le cinque chiese citate rientrano nelle due fattispecie indicate

Pubblicato il - 26 August 2020 - 17:25

TRENTO. Sono attualmente cinque le comunità parrocchiali che si avvarranno dei nuovi limiti di accesso alle chiese, stabiliti nell’ordinanza del Presidente della Provincia Autonoma di Trento del 25 agosto 2020.

 

Si tratta delle chiese parrocchiali di San Giuseppe a Trento, San Giuseppe a Riva del Garda, Levico Terme, Madonna di Campiglio e Predazzo.

 

In esse si andrà a ricalcolare il numero dei posti a disposizione dei fedeli, ovviamente nel rispetto della distanza minima di sicurezza. L’ordinanza provinciale prevede, infatti, che la capienza massima passi a 500 fedeli per le chiese in grado di accogliere normalmente più di 800 persone a sedere e a 250 fedeli per quelle con capienza compresa tra 400 e 800 unità. Le cinque chiese citate rientrano nelle due fattispecie indicate.

 

Nelle altre chiese della Diocesi il numero consentito di fedeli è legato al rispetto del distanziamento minimo di 1 metro e comunque non potrà superare il tetto massimo di 200 fedeli.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ricerca e università
21 aprile - 20:22
Secondo lo studio di Unitn le restrizioni riducono i contagi più dei vaccini. La ricercatrice: “Per non far ripartire il contagio sarà [...]
Cronaca
21 aprile - 19:25
Trovati 120 positivi, comunicato 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 142 guarigioni. Sono 1.255 i casi attivi [...]
Politica
21 aprile - 17:34
I sindacati chiedono prima un cambio di passo su trasporti, utilizzo delle mascherine Ffp2 e vaccinazioni agli insegnanti: “E’ ovvio che [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato