Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, le regole per la messe (anche in streaming) di Natale: “Portate l’autocertificazione e scegliete le chiese più vicine”

L’Arcidiocesi di Trento si prepara ad affrontare le festività nel rispetto delle regole anti-Covid, fra scaglionamenti, servizi streaming, coprifuoco e autocertificazioni. Ecco tutte le indicazioni per seguire le messe di Natale e l’omelia del vescovo Lauro Tisi

Di T.G. - 23 December 2020 - 13:07

TRENTO. La Chiesa trentina si prepara ad affrontare il Natale 2020 nel segno dalla pandemia: visite ai luoghi di culto e celebrazioni sono entrambe permesse e, come promette la curia, tutto si svolgerà in condizioni di sicurezza e nella piena osservanza delle norme.

 

Per quanto riguarda le celebrazioni della vigilia e del 25 dicembre si consiglia ai fedeli di orientarsi a una presenza ben distribuita negli orari fissati (sul sito diocesano tutti gli orari dei principali centri trentini), ricordando le diverse possibilità di partecipare alla liturgia di Natale. Per quanto riguarda la Messa della vigilia l’inizio e la durata della celebrazione avverranno in orario compatibile con il coprifuoco, in modo tale da rincasare entro le 22. Anche se va ricordato come in Trentino, fino a questa sera (23 dicembre), il coprifuoco scatti alle 20.

 

Durante i giorni di zona rossa – spiega l’Arcidiocesi di Trento – si consiglia ai fedeli di avere con sé un modello di autodichiarazione per velocizzare le eventuali operazioni di controllo. I luoghi di culto dove ci si può recare per una visita o per la partecipazione a una celebrazione dovranno ragionevolmente essere individuati fra quelli più vicini alla propria abitazione, in base alle disposizioni ministeriali”.

 

Durante i giorni arancioni invece, i fedeli potranno raggiungere liberamente qualsiasi luogo sacro che rientri fra i confini del Comune di residenza, domicilio o abitazione. In più, se il Comune ha una popolazione non superiore a 5.000 abitanti è possibile recarsi in chiese situate di altri Comuni purché non si trovino nel Capoluogo ed entro i 30 chilometri di distanza dal proprio Comune.

 

L’arcivescovo Lauro Tisi presiederà domani, 24 dicembre, la messa della vigilia alle 20e15 che si terrà alla caserma dei vigili del fuoco di Trento. Il mattino del giorno di Natale guiderà invece il solenne pontificale in Cattedrale alle 10. Sempre in Duomo alla stessa ora, domenica 27 dicembre, monsignor Tisi presiederà la messa, al termine della quale saluterà simbolicamente alcuni rappresentanti di bambini e ragazzi che in questo giorno avrebbero ricevuto il “mandato” come “Cantori della Stella”: una lunga tradizione, ovviamente interrotta dall’emergenza sanitaria che ne impedirà il gioioso pellegrinaggio nelle case, ma non spegnerà certo il loro messaggio di pace e speranza.

 

Tutte le celebrazioni dell’Arcivescovo (compresa quella di domani sera) saranno trasmesse in diretta Tv su Telepace Trento (canale 601) e in streaming web su portali e canale YouTube diocesani.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 settembre - 23:11
L'uomo è stato trovato ormai senza vita dai soccorritori dopo l'allarme lanciato dai familiari per un mancato rientro a casa. L'incidente è [...]
Cronaca
23 settembre - 19:36
Trovati 36 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 18 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui [...]
Cronaca
23 settembre - 19:02
Un minuto dopo il decollo da Folgaria si è verificato un guasto meccanico che ha determinato il distacco del portellone laterale destro. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato