Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, entrate e uscite obbligate e distanze minime, ecco come funzionerà il mercato del giovedì a Trento

Il mercato del giovedì è salvo, mentre salta quello de Gaudenti. All'interno l'ordinanza di Franco Ianeselli, sindaco di Trento

Pubblicato il - 18 novembre 2020 - 15:40

TRENTO. Il mercato del giovedì a Trento è salvo, mentre salta quello dei Gaudenti fino al prossimo 31 dicembre. Il sindaco del capoluogo, Franco Ianeselli, ha firmato un'ordinanza per la gestione di questi appuntamenti in aderenza ai protocolli provinciali per contenere la diffusione dell'epidemia Covid-19.

 

 

Il provvedimento dispone che agli operatori dei mercati di servizio con massimo cinque posteggi di vendita, dei posteggi isolati per il commercio su area pubblica e del mercato tipico dell’economia solidale di piazza Santa Maria Maggiore, è necessario posizionare attorno al proprio banco di vendita, a un metro di distanza, un nastro o altra idonea delimitazione, oltre a indicazioni sull’entrata e l’uscita, in modo che la clientela acceda all’area di vendita in una sola direzione e in numero massimo di tre persone contemporaneamente e comunque per il tempo strettamente necessario all’acquisto, nel rispetto della distanza interpersonale. La delimitazione potrà essere esterna all’area in concessione solo nel caso in cui venga garantito il normale transito veicolare e pedonale. 

 

 

Un'altra misura richiede agli operatori dei mercati di servizio, specializzati e dei mercati contadini, con più di cinque posteggi di vendita, di apporre segnaletica o delimitazioni idonee a garantire che attorno al banco sia possibile la presenza contemporanea di massimo tre clienti e comunque per il tempo strettamente necessario all’acquisto, nel rispetto della distanza interpersonale. 

 

 

La sospensione delle operazioni di assegnazione in spunta dei posteggi non occupati dai rispettivi titolari e dei posti liberi all’interno dei mercati di servizio e specializzati.

 

 

E ancora la perimetrazione delle aree di mercato e la regolamentazione degli accessi ai mercati di servizio e specializzati con più di cinque posteggi di vendita, come individuata nelle planimetrie allegate e parte integrante della presente ordinanza, con la possibilità di chiusura momentanea dei varchi qualora risulti necessario escludere situazioni di assembramento. La presente ordinanza esplica i suoi effetti dal 18 novembre fino a revoca.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 19:33

Sono 256 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 41 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 3 decessi. Sono 13 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

25 gennaio - 19:13

Il tribunale accoglie il ricorso della Filcams, Bassetti e Delai. "I diritti valgono per tutti i lavoratori, anche quelli più deboli. La Provincia, come ente appaltante, avrebbe dovuto pretenderlo: atteggiamento grave e inadeguato di piazza Dante"

25 gennaio - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato