Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, picco di contagi in Trentino: sono oltre 200 in 24 ore. Due persone in più in terapia intensiva

La buona notizia di oggi è che non si contano decessi dopo i 17 registrati in 13 giorni (i 18 in un mese). Crescono i ricoveri e intanto altri territori seguono l'esempio di Ianeselli e dicono ''no'' ai Mercatini

Pubblicato il - 23 October 2020 - 17:37

TRENTO. Oltre 200 contagi in un giorno per il quarto picco, in valore assoluto, di positivi trovati nell'arco di 24 ore dall'inizio dell'epidemia, da marzo. Sono 207, infatti, i positivi trovati in Trentino (peggio si era fatto solo il 21 marzo con 239 positivi, il 24 marzo con 213 e il 20 marzo con 210) con circa 3.000 tamponi eseguiti (3.017), tanti ma non abbastanza da abbassare sensibilmente il rapporto contagi/tamponi che resta su valori molto alti (siamo sul 7% di positivi).

 

Ci sono, poi, altre 2 persone finite in terapia intensiva (ora il totale sale a 3) e sono aumentati anche i ricoveri nel reparto di malattie infettive (sono 9 in più i pazienti). Insomma il trend del contagio in Trentino pare destinato a non rallentare seguendo la curva nazionale ed europea e al di là delle rassicurazioni quotidiane del presidente Fugatti che fino a qualche giorno fa continuava a ripetere che le cose stavano andando bene i numeri riportano una situazione molto complicata.

 

E pensare che addirittura la sua maggioranza (con l'assessore Failoni in testa) fino a tre giorni fa attaccava il sindaco di Trento per aver annullato i mercatini di Natale e spingeva, al contrario, per la realizzazione di questi eventi strutturati sulla logica dell'assembramento e della presenza dei turisti sul territorio salvo poi, ieri sera, lavarsene le mani e rimettere la responsabilità ai singoli sindaci che oggi stanno seguendo l'esempio di Ianeselli, poi di Kompatscher in Alto Adige e di Sboarina a Verona (Rango e Levico oggi hanno comunicato la decisione di annullarli).

 

La buona notizia di oggi è che non si contano decessi anche se quelli registrati sino ad oggi sono già moltissimi rispetto, per esempio, al vicino Alto Adige dove la situazione pare essere presa molto sul serio dai governanti nonostante contino 3 decessi in un mese contro i 18 della provincia di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 13:39
"La questione ha a che vedere in primis con un problema di approvvigionamento di materiali per il confezionamento che, insieme alla [...]
Economia
05 dicembre - 13:32
Ress Multiservices ha raggiunto in questi giorni un importante accordo per l’acquisizione del ramo d’azienda della storica ditta Tonini Grandi [...]
Cronaca
05 dicembre - 14:04
Un 82enne è stato travolto da un'auto sulle strisce pedonali, l'anziano è deceduto all'ospedale. Troppo gravi le ferite riportate nel tragico [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato