Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, si ritrovano in gruppo per festeggiare Halloween. Identificati 37 giovani, scattano denunce e sanzioni

Nell'ambito dei controlli sul territorio per far rispettare le norme anti-contagio, la polizia ha identificato 37 giovani radunatisi nel tradizionale luogo di ritrovo di via Sottocastello, a Belluno. Alcuni di loro si trovavano in evidente stato alcolico, mentre erano diversi quelli colti sul fatto a non portare correttamente la mascherina. Due sono stati denunciati a piede libero per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale

Pubblicato il - 02 novembre 2020 - 09:42

BELLUNO. Nonostante i divieti imposti dal Dpcm e le raccomandazioni date anche dal governatore della Regione Luca Zaia di evitare le feste di Halloween, un gruppo di giovani non ha resistito. Nella "Notte delle streghe", trovatisi nel luogo tradizionale dei ritrovi bellunesi, via Sottocastello, erano oltre una trentina quando si sono presentate le forze dell’ordine, impegnate nel servizio di controllo del territorio per il rispetto delle norme anti-contagio.

 

Senza alcun rispetto delle misure di sicurezza, con la mascherina abbassata e il metro di distanza inesistente, sono state 4 le persone sanzionate proprio per la trasgressione delle regole anti-Covid. Assieme a loro, inoltre, altri 2 venivano invece fatti oggetto di una contravvenzione perché colti in uno stato di ubriachezza manifesta.

 

L’arrivo delle forze dell’ordine, nondimeno, ha indispettito i giovani. Due di loro infatti hanno reagito con particolare vigore alle richieste degli agenti, finendo per essere denunciati a piede libero all’autorità giudiziaria della città per il reato di oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 January - 11:04

L’uomo non è l’unico essere vivente a intrecciare relazioni con le altre specie, per esempio corvi e lupi possono collaborare fra loro con gli uccelli che indicano ai carnivori la presenza di prede o carcasse. Ma non solo perché alcuni corvi sono stati visti giocare con i cuccioli del branco

20 January - 16:01

A partire dalla tarda serata di mercoledì 20 gennaio, sul Trentino dovrebbe transitare una saccatura che porterà precipitazioni anche nevose. La pioggia e le basse temperature possono creare le condizioni per la formazione di ghiaccio, in particolare nelle zone in ombra

20 January - 15:20

Il sindaco di Trento interviene per fare chiarezza sulla destinazione dei fondi raccolti e sul futuro del gregge: “Capiamo la delusione di chi avrebbe voluto tenere insieme, in Valle dei Mocheni, le capre di Agitu, ma la soluzione temporanea che è stata trovata mira proprio a tutelare gli animali. Stiamo elaborando un progetto capace di tener viva la memoria di Agitu e di farsi interprete del suo amore per gli animali e per il territorio”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato