Contenuto sponsorizzato

A Martignano festa e assembramenti per Halloween. I residenti si svegliano e trovano il parco pieno di rifiuti

Nonostante l'emergenza sanitaria e la chiamata alla responsabilità comune delle autorità, alcuni ragazzi si sono ritrovati ieri sera nel parco di Martignano per festeggiare Halloween, creando assembramenti, lanciando petardi e lasciando rifiuti per tutto il parco

Di Mattia Sartori - 01 novembre 2020 - 12:38

TRENTO. La scorsa notte si sarebbe dovuto festeggiare Halloween. Ovviamente, così come non è stata prevista la possibilità di andare a trovare i propri cari defunti al cimitero in questi giorni, a maggior ragione sarebbe logico pensare che creare assembramenti per fare festa non sia un comportamento da adottare in questo momento. Purtroppo alcuni dei residenti di Martignano hanno potuto osservare uno scenario totalmente diverso. Pare infatti che alcuni ragazzi abbiano deciso di riunirsi per festeggiare in barba ai provvedimenti previsti dall'ultimo Dpcm

 

I cittadini hanno espresso il loro disagio in dei post su Facebook, con delle foto poi condivise molte volte, in cui raccontano di gruppi di ragazzi e ragazze che, senza mascherina, la scora notte si sono ritrovati a fare festa, lasciando rifiuti dappertutto. Questa mattina il parco versa in condizioni tremende, con sacchetti di cibo e lattine abbandonati dappertutto e rotoli di carta igienica usati per "addobbare" le strutture di gioco della zona. I residenti hanno dichiarato di essersi rivolti alle forze dell'ordine, ma questo non ha fermato i ragazzi che hanno continuato a schiamazzare, lanciare petardi e carta igienica, il tutto senza mascherina.

 

Un comportamento in primo luogo irresponsabile per i rischi sanitari che comporta la creazione di assembramenti di persone senza mascherina e in secondo luogo irrispettoso verso coloro che frequentano il parco e soprattutto verso chi dovrà spendere ore di lavoro per ripulire il tutto. La comunità spera che i responsabili rinsaviscano col nuovo giorno e si prendano le proprie responsabilità, per lo meno aiutando nella pulizia del parco.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 gennaio - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 gennaio - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato