Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, una fake la notizia che chiuderanno le scuole. La Pat: ''Pronti a denunciare chi le crea''. L'Apss lancia il servizio chatbot per i cittadini

E' stata diffusa in queste ore la fake news che le scuole sarebbero rimaste chiuse fino al 20 marzo. Lo stesso Adige.it (che non c'entra con la fake) ha smentito la cosa: ''Sottolineiamo che è un falso: non è una notizia del sito web dell'Adige''. Fugatti: ''Pronti a prendere i provvedimenti necessari a tutela della corretta informazione''

Di Luca Pianesi - 03 marzo 2020 - 16:03

TRENTO. ''Le false notizie, ossia le fake news che stanno proliferando attorno al tema Coronavirus, soprattutto sui social network, stanno facendo danni enormi. Anche a livello locale dove in queste ore sta girando una comunicazione completamente inventata che parla di chiusura delle scuole fino al 20 marzo''. Così la Provincia è stata costretta a smentire una fake news che sta circolando in queste ore sulle chat di Whatsapp. L'immagine è quella dell'Adige.it che recita ''E' ufficiale. Scuole chiuse in Trentino. Attivata ora la decisione da parte della giunta provinciale.''.

 

Un falso palese (sotto la foto c'era scritto NON E' VERO e giornalisticamente non esiste mettere il punto alla fine di un titolo o di un sottotitolo) che però ha ingannato centinaia di persone che, in piena confusione, hanno chiesto anche a noi de ilDolomiti se fosse vero, telefonando anche in redazione. La notizia, totalmente inventata visto che anche nelle zone dove il contagio è più importante si va avanti di settimana in settimana per valutare le diverse situazioni e dinamiche, è stata smentita pochi minuti fa dallo stesso Adige.it: ''Qualcuno ha creato uno "screenshot" falso della pagina dell'adige.it con un titolo falso sulla chiusura delle scuole in Trentino. La pagina "fake" sta girando sui social sia Facebook che Whatsapp. Sottolineiamo che è un falso: non è una notizia del sito web dell'Adige''.

 

"Premesso che il tema è attentamente vagliato dalla Giunta - commenta il presidente Fugatti al riguardo - invito caldamente gli irresponsabili ad agire con coscienza. Tutti gli altri si fidino solo delle fonti ufficiali. E il mondo giornalistico reagisca riaffermando il giusto ruolo dei professionisti della comunicazione. Da parte nostra, conclude il presidente, siamo pronti a prendere i provvedimenti necessari a tutela della corretta informazione".    

 

Intanto proprio per combattere il proliferare di notizie false l'Azienda sanitaria ha attivato un servizio di chatbot per i cittadini che si trovano in provincia di Trento capace di «valutare» eventuali sintomi e aiutarli a capire come comportarsi. Il chatbot (un software «intelligente») – attivo da oggi sul sito web dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari (www.apss.tn.it) – è stato sviluppato da paginemediche.it sulla base delle indicazioni fornite dagli esperti di Apss. Alla base, le linee guida del Ministero della salute.

 

Alla base della valutazione per individuare i casi meritevoli di approfondimento da parte degli operatori di Apss ci sono due criteri: quello clinico (presenza di sintomi respiratori) e quello epidemiologico (il contatto stretto con casi di Coronavirus o la permanenza nelle zone rosse dove si è sviluppato un focolaio). Sulla base di queste opzioni il chatbot analizza quindi le informazioni fornite dal cittadino (in maniera completamente anonima) e secondo algoritmi validati propone il comportamento più utile da adottare.

 

Nel porre le varie domande il chatbot ricorda sempre come, per chi teme questa infezione, sia consigliato chiamare il proprio medico prima di recarsi nell’ambulatorio, e rinnova le norme igieniche da seguire per prevenire la diffusione del virus.

Il chatbot non sostituisce ovviamente il parere di un professionista: in caso di dubbi i cittadini sono invitati a chiamare il proprio medico o il numero verde 800 867 388 attivo in Trentino dalle 8 alle 20 per avere informazioni aggiornate su Covid-19.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 69.854 nuovi casi, 767 decessi, 2.821 ricoveri e 372 in terapia intensiva. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato