Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, volontari in prima linea: dall'emergenza alla nascita di una nuova amicizia. La storia di Martina: '' Ho trovato un mondo che non conoscevo''

Martina è una dei tantissimi volontari che in queste settimane sono in prima linea per aiutare gli anziani ad affrontare questa emergenza. Ha conosciuto un'insegnante in pensione con la quale è nata una bellissima amicizia 

Di gf - 21 April 2020 - 14:31

TRENTO. L'emergenza coronavirus ha rafforzato un mondo, quello della solidarietà, che ogni giorno che passa aumenta e non si ferma davanti a nulla. Un mondo silenzioso, che in realtà non si è mai fermato e in tempi normali spesso non fa notizia. Quello dell'aiuto, della vicinanza che soprattutto gli anziani soli cercano.

 

C'è chi si è messo in prima linea a raccogliere alimenti per fare i pacchi viveri da consegnare a chi si trova in difficoltà e non riesce ad avere un piatto caldo sulla tavola e chi invece sostiene gli anziani della nostra città, anche solo parlandogli, facendogli un po' di compagnia oppure portandogli delle medicine.

 

E' la bellezza di chi si mette al servizio degli altri. In queste settimane di emergenza c'è anche chi per la prima volta ha deciso di entrare a far parte di questo fantastico mondo. “Non avevo mai fatto la volontaria ma quando ho letto sulla pagina Facebook del Comune che c'era bisogno di persone disponibili ad aiutare gli anziani del quartiere ho subito pensato di attivarmi” racconta Martina.

 

Nelle giornate dell'isolamento e del distanziamento sociale, ecco allora che succede che qualcuno riesca ad allacciare nuove relazioni grazie alla rete di volontari Pronto Pia. Martina Camatta ha 40 anni è residente nella zona di corso III Novembre , nelle circoscrizione di San Giuseppe – Santa Chiara, in una delle aree cittadine con un tasso di popolazione anziana superiore alla media comunale. Martina è uno degli oltre seicento soggetti, tra singoli cittadini, gruppi o associazioni, che all'indomani dell'emergenza Coronavirus hanno dato la propria disponibilità a consegnare la spesa o le medicine agli anziani soli. Un gesto che si è trasformato in una nuova amicizia.

 

Ecco la sua testimonianza

 

Non avevo mai fatto la volontaria ma quando ho letto sulla pagina Facebook del Comune che c'era bisogno di persone disponibili ad aiutare gli anziani del quartiere ho subito pensato di attivarmi. Mi hanno assegnato una persona che sta vicino a casa mia, una signora del '42, insegnante in pensione, che ha i figli residenti in un altro comune.

 

Ogni giovedì vado per lei in farmacia, al supermercato, alla saponeria e al tabacchino. Abbiamo scelto il giovedì perché è il giorno in cui esce 'La settimana enigmistica', che lei acquista regolarmente.

 

In questo periodo abbiamo costruito un legame personale: lei mi manda via whatsApp il ''buongiorno'' tutte le mattine e la ''buonanotte'' ogni sera. Facciamo videochiamate, ci scriviamo tutti i giorni. È una signora molto informata e anche tecnologica, condivide con me articoli su argomenti che le interessano.

 

Chiacchieriamo sul pianerottolo, naturalmente a debita distanza e con la mascherina, scherziamo sul fatto che prima o poi ci vedremo 'a volto scoperto' e potremo andare a prendere il caffè nel bar sotto casa. Lei guida la macchina e mi ha chiesto di aiutarla a cambiare la batteria che si è scaricata. Insomma, ci stiamo organizzando per il dopo, facciamo programmi.

 

Ho trovato un mondo che non conoscevo, pieno di risorse e stimolante.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 aprile - 20:14
Trovati 88 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 159 guarigioni. Sono 1.413 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
17 aprile - 20:51
L'allerta è scattata a Piazzo di Villa Lagarina. In azione ambulanze, vigili del fuoco di zona e carabinieri. I giovani trasferiti in ospedale per [...]
Montagna
17 aprile - 20:17
Il tema è quello della realizzazione di una strada/sentiero anche per i disabili in Val di Mello in provincia di Sondrio ma vale per qualsiasi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato