Contenuto sponsorizzato

Diplomi fasulli per superare i concorsi pubblici: 144 “furbetti” denunciati dai carabinieri

Grazie alle attestazioni fasulle i “furbetti” erano riusciti a scalare le graduatorie dei concorsi pubblici: alla fine sono state 144 le persone denunciate fra chi ha usufruito delle false attestazioni ma anche gli esaminatori che le hanno rilasciate

Foto d'archivio
Pubblicato il - 17 November 2020 - 17:04

BOSCO CHIESANUOVA (VR). Tutto è partito da una segnalazione del dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Bosco Chiesanuova , in provincia di Verona, perché aveva notato delle anomalie nei titoli presentati da alcuni vincitori del concorso per l’accesso al ruolo del personale Ata, cioè i dipendenti non docenti che lavorano nella scuola.

 

Dopo la segnalazione si sono attivati i carabinieri che hanno passato al vaglio i titoli presentati. Gli accertamenti hanno riguardato il conferimento delle supplenze annuali per il triennio 2017/2020, permettendo di appurare come numerose certificazioni, in particolare quelle attestanti il superamento di esami di informatica, utili per ottenere un incremento di punteggio, fossero false e rilasciate da istituti che si trovano in varie province: Agrigento, Avellino, Bari, Benevento, Napoli, Palermo, Santa Maria Capua Vetere, Sciacca, Tivoli e Torre Annunziata.

 

Le indagini hanno portato a scoprire molti “furbetti” che avevano scalato le graduatorie grazie ai titoli falsi, riuscendo in questo modo a superare molti altri aspiranti. Il bilancio finale parla di 144 persone denunciate, fra questi non ci sono solo i soggetti che hanno usufruito delle false attestazioni ma anche gli esaminatori che le hanno rilasciate.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 January - 13:44

L'allerta è scattata intorno alle 12.45 di oggi, sabato 23 gennaio, in zona del Dosso Costalta, parte sud-occidentale del Lagorai tra l’altopiano di Pinè e la val dei Mocheni. Sono in corso le operazioni e le attività di soccorso

23 January - 12:41

A oltre 80 anni dalla firma apposta da suo bisnonno Vittorio Emanuele III alle leggi razziali, l'erede di casa Savoia Vittorio Emanuele III ha voluto inviare una lettera di scuse alla comunità ebraica italiana. "E' arrivato il momento di fare i conti con la Storia". Ma perché questo gesto? 

23 January - 14:00

E' stata coinvolta una strada che era, però, già stata chiusa nella giornata di ieri per motivi di sicurezza. Non sono state coinvolte fortunatamente persone 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato