Contenuto sponsorizzato

Faceva prostituire giovani connazionali fra Trento e Brunico: in manette una 51enne residente a Milano

 L’indagine, partita da alcuni annunci pubblicati online, ha permesso di arrestare una 51enne che faceva prostituire alcune giovani connazionali. Denunciati anche tre uomini intestatari dei contratti di locazione degli appartamenti dove avvenivano gli incontri 

Pubblicato il - 05 novembre 2020 - 12:30

BOLZANO. Tutto è incominciato all’inizio dello scorso mese di marzo, quando erano apparsi alcuni annunci online che promettevano incontri intimi nella zona di Brunico. Così le forze dell’ordine si sono attivate per approfondire le segnalazioni.

 

Grazie all’attività di indagine condotta dagli agenti di polizia è stato possibile scoprire come gli incontri avvenissero in due appartamenti a Trento e Brunico, dove i clienti si recavano per consumare rapporti sessuali con alcune giovani donne di origine cinese.

 

Dall’analisi dell’utenza utilizzata per gli annunci è emerso che a gestire gli appuntamenti era una cittadina cinese di 51 anni, residente a Milano, che raccoglieva le prenotazioni e organizzava gli incontri fra le giovani donne e i clienti. Per questo la 51enne è stata arrestata con l’accusa di sfruttamento della prostituzione.

 

Inoltre, nel corso della stessa indagine, sono stati denunciati altri tre soggetti, un cittadino cinese e due cittadini italiani, intestatari dei contratti di locazione degli appartamenti dove avvenivano gli incontri. Le abitazioni sono state sottoposte a sequestro preventivo, stesso destino per 4000 euro in contanti e numeroso materiale, secondo gli inquirenti, “inequivocabilmente riconducibile all’attività di meretricio”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 gennaio - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 gennaio - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato