Contenuto sponsorizzato

Fermato al confine con 400 litri di gasolio di contrabbando: rischia una maxi-multa da 8000 euro e fino a 3 anni di reclusione

La guardia di finanza ha sequestrato al confine con l’Austria circa 400 litri di gasolio che un 29enne stava tentando di far entrare in Italia dal valico di Prato alla Drava. Il cittadino austriaco rischia una maxi-multa da 7.746 euro e fino a tre anni di reclusione

Pubblicato il - 30 settembre 2020 - 15:17

SAN CANDIDO. Ad attirare l’attenzione della guardia di finanza è stato il grande contenitore metallico installato nel retro di un furgone pick-up proveniente dall’Austria. A bordo del mezzo un cittadino austriaco di 29 anni diretto a San Candido che è stato intercettato all’altezza del valico di Prato alla Drava.

 

Durante l’ispezione, all’interno del contenitore metallico, sono stati rinvenuti circa 400 litri di gasolio sprovvisti dei documenti giustificativi: 390 litri in più rispetto i limiti di franchigia previsti per i carburanti (fissati a 10 litri).

 


 

Alla richiesta dei militari di esibire i documenti di trasportato, il conducente del veicolo ha replicato di aver acquistato il prodotto in un distributore austriaco, esibendo tanto di scontrino fiscale. Secondo il 29enne il gasolio sarebbe servito per alimentare macchinari agricoli.

 

Le fiamme gialle, per nulla convinte dalle giustificazioni fornite dal cittadino austriaco, hanno posto sotto sequestro il gasolio mentre il giovane è stato denunciato per il reato di “sottrazione all’accertamento o al pagamento dell’accisa sui prodotti energetici”, che prevede pene severe con la reclusione da sei mesi a tre anni congiunta a una multa non inferiore a 7.746 euro. Si tratta dell’ennesimo caso di evasione di accise scoperto dalla guardia di finanza (QUI articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 19:47

Sono 279 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 27 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

21 gennaio - 20:22

L'albergo su corso Rosmini nel centro storico della città della Quercia resta operativo e cerca di reggere un mercato profondamente stretto e diverso. Marco Zani: "Cerchiamo anche di mettere in rete le peculiarità della zona, la vicinanza del Monte Baldo, la Campana dei caduti e i musei, così come le tante possibilità offerte dalla Vallagarina. Ideato offerte speciali per fa lavorare anche il ristorante la sera"

21 gennaio - 17:58

Sono state registrare 26 dimissioni e 238 guarigioni. Cala il numero dei pazienti in ospedali. Analizzati oltre 4 mila tamponi. Sono state confermate 191 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato