Contenuto sponsorizzato

IL VIDEO. Coronavirus, l'arrivo a Trento del velivolo dell'Esercito italiano con i dispositivi di sicurezza per le strutture sanitarie trentine

A coordinare le operazioni per trasferire i materiali è stato il Comando truppe alpine di Bolzano, il materiale è stato poi trasferito nei magazzini dell'Apss dal 2° reggimento Genio guastatori alpini

CLICCA SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO
Pubblicato il - 05 aprile 2020 - 13:16

TRENTO. Sono arrivati in Trentino, con un volo dell'Esercito Italiano, i dispositivi di sicurezza che saranno ora distribuiti nelle strutture sanitarie del territorio.

 

I materiali sono stati trasportati dalla zona di produzione di Assisi e sono destinati alle strutture ospedaliere e territoriali e ai medici convenzionati. L'Esercito è in campo fin dai primi momenti dell’emergenza a supporto della protezione civile nazionale e provinciale – con personale, mezzi e infrastrutture – per velocizzare la distribuzione di materiale sanitario.

A coordinare le operazioni per trasferire i materiali è stato il Comando truppe alpine di Bolzano: due velivoli UC-228 Dornier dell’Aviazione dell’Esercito hanno trasportato gli oltre 100 imballaggi da Perugia a Mattarello e in seguito mezzi e personale del 2° reggimento Genio guastatori alpini hanno provveduto a trasferirlo nei magazzini di Apss.

 

Questa fornitura di dispositivi concede ad Apss un certo margine di tranquillità per i prossimi giorni. L’auspicio è che collaborazioni così fattive possano assicurare anche nelle prossime settimane ciò di cui sanitari e i pazienti hanno bisogno per continuare ad assicurare le cure e le protezioni migliori.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 19:23

Asili nido aperti dall’8 giugno? Il comune di Trento e i sindacati avvertono: “Apertura solo con linee guida chiare e coinvolgendo genitori e insegnanti, no alle fughe in avanti”. L'assessora: “Al momento, disponendo solo di un documento provvisorio, non ci sono le condizioni per garantire la riapertura”

27 maggio - 20:52

In quanto presidi della montagna i rifugi avranno l’obbligo di apertura dal 20 giugno al 20 settembre. Quindi sarà dovere essere aperti, per garantire fruibilità al sistema turistico. Il vademecum informativo che permette di disciplinare l'accesso ai rifugi questa estate e che rappresenta la garanzia di sicurezza per escursionisti ed operatori

27 maggio - 19:23

Sono 7 i nuovi positivi a coronavirus, 2 sono stati registrati nelle case di riposo, mentre non ci sono minorenni. Ci sono 5.419 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato