Contenuto sponsorizzato

In Val Gardena più contagi che a Bolzano. In Alto Adige è lì che si registrano più casi positivi

L'area, nota anche per gli impianti da sci, a ieri faceva segnare 45 casi complessivi positivi contro i 36 di Bolzano e i 9 di Merano. Oggi poi i numeri si aggravano con altri 38 contagi e il sesto decesso (avvenuto ad Ortisei)

Pubblicato il - 16 marzo 2020 - 13:25

BOLZANO. I dati sono quelli di ieri (gli ultimi disponibili della Provincia di Bolzano divisi per comune) ma mostrano chiaramente il trend del contagio che si sta avendo in Alto Adige. E' la Val Gardena la zona più colpita dal coronavirus, addirittura con più casi registrati di Bolzano. L'area, che conta su circa 10.000 abitanti presenta, infatti, ben 45 casi di contagio (contando i 10 di Ortisei, i 17 di Selva di Val Gardena, i 9 di Santa Cristina, i 6 di Castelrotto, Laion 2 e Funes 1) contro i 36 di Bolzano che conta, invece, su oltre 105 mila abitanti

 

 

E, come dicevamo, i dati sono riferiti a ieri quando i contagiati erano 206 mentre questa mattina erano già saliti a 244, con 38 nuovi casi registrati. E, purtroppo, si è registrato anche il sesto decesso dell'Alto Adige, avvenuto proprio in Val Gardena, ad Ortisei. I pazienti attualmente ricoverati in terapia intensiva, sottolinea l'Azienda sanitaria di Bolzano, sono 17, mentre 54 sono le persone ricoverate in ospedale. L'attività di accertamento prosegue senza sosta: domenica le persone esaminate attraverso il tampone sono state 243, 38 delle quali sono risultate positive. Il numero totale di test esaminati è aumentato a 1740, con 1249 persone sottoposte al test.

 

Sulle 54 persone ricoverate in ospedale, ricorda Apss Alto Adige, 19 non sono ancora state dichiarate positive, ma vengono considerate sospette di infezione. 11 pazienti che sono stati ricoverati in terapia intensiva sono risultati negativi al Covid-19, mentre altri 2 sono attualmente casi sospetti.

 

La gran parte dei pazienti ricoverati in terapia intensiva ha più di 60 anni. Contrariamente alle voci circolate, in Alto Adige non ci sono bambini in terapia intensiva990, invece, sono le persone attualmente in quarantena domestica.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 gennaio - 21:48
L'allarme è stato lanciato attorno alle 20 e sul posto si sono recati  molti corpi dei vigili del fuoco della zona. Ancora sconosciuta la [...]
Cronaca
22 gennaio - 19:04
Daniela combatteva fin da bambina con una rara malattia neuromotoria e da qualche anno era costretta sulla sedia a rotelle: non ha però mai perso [...]
Cronaca
22 gennaio - 17:33
Il dramma è avvenuto nel primo pomeriggio lungo un sentiero verso Malga Lodranega in Val Breguzzo ma, al contrario di quanto diffuso dagli altri [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato