Contenuto sponsorizzato

In Veneto oltre 20.200 persone in isolamento, 12 vittime la scorsa notte. Zaia: ''Stanno diminuendo i ricoveri''

Padova e Verona rimangono le due province dove si sono registrati più contagi nelle ultime ore. Sono stati 1031 i dimessi 

Pubblicato il - 03 April 2020 - 13:25

VERONA. Sono aumentati di 213 i casi di coronavirus in Veneto nel corso della notte e a crescere, purtroppo, è anche il numero dei decessi con un incremento di 12 morti. Questo l'ultimo bilancio riportato nel bollettino dell'azienda sanitaria del Veneto che fotografa una situazione ancora grave.


Padova e Verona rimangono le due province dove si sono registrati più contagi nelle ultime ore. Nel padovano infatti, da ieri pomeriggio sono aumentate di 51 i contagi mentre nel veronese di 50. A seguire poi Treviso con 39 casi e Vicenza con 28.

 

Secondo gli ultimi dati, ha spiegato anche il governatore del Veneto Luca Zaia, per la prima volta i dimessi superano i ricoverati. Un segnale, ha spiegato, che dimostra una inversione di tendenza. Tendenza confermata dai numeri di oggi che dimostra una crescita percentuale più forte dei guariti rispetti i nuovi casi.  

 

 


In Veneto sono in totale 9108 le persone attualmente positive mentre i soggetti a isolamento domiciliare sono 20 mila 238 persone.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Ambiente
17 aprile - 19:34
Gli attivisti di StopCasteller contro la Giunta Fugatti: “Da mesi la Provincia non diffonde immagini e nasconde deliberatamente aggiornamenti [...]
Cronaca
18 aprile - 09:03
Un'operazione che ha coinvolto 12 province e in tutto sono state sequestrate  5.000 compresse, circa 150 fiale (con altrettante siringhe) e un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato