Contenuto sponsorizzato

La guida alpina che si è sentita male: ''Mi scuso con il sistema sanitario, la mia famiglia e tutte le persone impegnate in questa battaglia''

Il 30enne è stato dimesso dall'ospedale e ora si sente meglio. Anche se rischia una denuncia per aver violato il Decreto del presidente del Consiglio dei ministri. La guida alpina: "Mi sono sentito improvvisamente male. Ero uscito per lavoro, per scattare alcune foto alle mie piccozze per il mio sponsor. Ho percorso un chilometro ma sono andato in difficoltà"

Pubblicato il - 23 marzo 2020 - 12:29

TRENTO. "Sono uscito per lavoro per scattare alcune foto alle mie piccozze per il mio sponsor a 1 chilometro circa da casa in zona malga Mondifrà, quando mi sono sentito male". Così il noto alpinista di Madonna di Campiglio che ha accusato un malore nel pomeriggio di sabato 21 marzo, e per il quale si è reso necessario l'intervento della macchina dei soccorsi, compreso l'elicottero, a Campo Carlo Magno (Qui articolo). 

 

Lo sportivo racconta la sua versione dei fatti e si scusa: "Mi scuso con il sistema sanitario, con le guide alpine, con la mia famiglia, con tutte le persone che soffrono per il coronavirus e con la società. Non ho dato il buon esempio e come guida alpina avrei dovuto dare il buon esempio".

 

Un intervento in un momento delicato in quanto gli sforzi sono, necessariamente, rivolti su un altro fronte. Uscendo si mette in difficoltà e non rispetta anche chi, magari, aspettava un intervento da tempo e, ora, deve rinunciare perché la situazione è oggettivamente difficile e il sistema sanitario, ora, non può permettersi di accogliere nuovi pazienti nelle terapie intensive, ormai interamente dedicate ai casi Covid-19.

 

Il 30enne è stato dimesso dall'ospedale e ora si sente meglio. Anche se rischia una denuncia per aver violato il Decreto del presidente del Consiglio dei ministri. "Mi sono sentito improvvisamente male e se fossi stato in casa non avrei mai allertato i soccorsi - aggiunge la guida alpina - perché sono a conoscenza di quanto siano impegnati in questo momento critico per l'emergenza coronavirus. Purtroppo è capitato all'esterno e comunque non avrei voluto chiamare nessuno".

 

E' stato trovato da una coppia a terra nella neve, crollato in zona malga Mondifrà, un fisico allenato per un giovane abituato a scalare vette molto importanti. "Sono uscito per lavoro per scattare alcune foto alle mie piccozze per il mio sponsor, mi sono spostato per circa 1 chilometro da casa. A un certo punto - prosegue il 30enne - avevo difficoltà a respirare per un calo della glicemia, evento che non mi è mai capitato prima in vita mia. E una signora temeva fosse un caso di coronavirus, ma non è così. Nel frattempo ha allertato i carabinieri e si sono messi in moto i soccorsi".

 

Ora per fortuna il giovane sta bene e chiede scusa. "E' importante restare a casa e ringrazio il sistema per gli sforzi enormi nel fronteggiare questa emergenza. Auguro a tutti i contagiati e ai ricoverati in ospedale i migliori auguri per superare questo momento difficile", conclude la guida alpina.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

30 ottobre - 20:57

Questi alcuni commenti durante la diretta della Provincia per aggiornare il territorio sulla situazione epidemiologica. Rossi (Patt): "Fugatti deve dissociarsi subito e anche prendere provvedimenti altrimenti vuol dire che condivide"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato