Contenuto sponsorizzato

Maggiore sicurezza per la scuola elementare di Mattarello, la richiesta del Patt: "Serve un vigile urbano e nuova segnaletica''

Il capogruppo delle Stelle Alpine in consiglio comunale a Trento, Alberto Pattini, ha depositato una interrogazione per chiedere maggiore sicurezza per gli studenti 

Pubblicato il - 22 gennaio 2020 - 11:31

TRENTO. Maggiore sicurezza durante l'entrata e l'uscita dalla scuola elementare a Mattarello. A chiederlo è il capogruppo del Patt in consiglio comunale a Trento, Alberto Pattini con una interrogazione rivolta al sindaco Alessandro Andreatta.

 

“L'istituzione del divieto temporaneo di transito di 15 minuti davanti alla scuola elementare di Mattarello – ha spiegato Pattini - all'entrata e all'uscita degli studenti ha migliorato la sicurezza al mattino, ma non al pomeriggio. Sono troppe le persone che non rispettano il divieto”.

 

Il rappresentante del Patt ha spiegato che era stata chiesta la presenza dei vigili urbani almeno per il primo mese, ma “sembra che sia impensabile garantirne la presenza costante”.

 

Da qui l'interrogazione al sindaco con la quale si chiede di garantire la presenza di un vigile urbano durante l'apertura e la chiusura della scuola elementare ma anche l'ipotesi di posizionare una segnalazione migliore del divieto con cartellonistica luminosa.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 febbraio - 12:15

Il candidato sindaco della destra nel tentativo di colpire l’amministrazione comunale di Trento offre involontariamente un assist ai suoi avversari: dallo scorso anno la macro area della giustizia-sicurezza è scesa dal 18esimo al 42esimo posto, anche se complessivamente la Pat guadagna due posizioni tornando sul podio

29 febbraio - 12:44

E' successo in via Innsbruck intorno alle 18, una jeep con a bordo una coppia di italiani è piombata a velocità altissima nel deposito degli autobus. In quel momento le stanghe erano alzate per consentire e agevolare l'entrata dei diversi mezzi tra fine e inizio turno, quando il veicolo è sopraggiunto a tutto gas senza badare ai segnali di divieto, ma anche alle indicazioni del lavoratore

29 febbraio - 09:22

La comunicazione del caso positivo è arrivata dalle autorità tedesche. La proprietaria della piccola struttura, risultata l’unica persona di stretto contatto del caso positivo, è stata posta in isolamento domiciliare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato