Contenuto sponsorizzato

Mascherine all'aperto, verso multe fino a mille euro per chi non le indossa. Oggi la riunione Governo e Regioni

Il Governo è pronto a varare il nuovo decreto che l'obbligo di avere sempre con sé, al di fuori della propria abitazione, dispositivi di protezione individuale, con possibilità di prevederne l'obbligatorietà dell'utilizzo anche all'aperto. Oggi la riunione con il Governo per capire se ci sono margini di libertà per le Regioni  

Pubblicato il - 07 October 2020 - 08:35

TRENTO. L'aumento di contagi da coronavirus torna a fare davvero paura in tutta Italia. Se è vero che altri Paesi europei si trovano in questo momento in situazioni peggiori rispetto alla nostra, il Covid19 nel Belpaese non è scomparso ma anzi sta tornando a far crescere la pressione sugli ospedali con un aumento dei ricoveri.

 

Oggi il Governo approverà un decreto che prevede sanzioni amministrative dai 400 ai mille euro per chi non rispetta l'obbligo di mascherina all'aperto che scatterà già da giovedì. Al momento le informazioni fatte trapelare non sono complete e occorrerà attendere la firma del decreto prevista per oggi. 

 

Il testo che è pronto ad approvare il Governo contiene in bozza "l'obbligo di avere sempre con sé, al di fuori della propria abitazione, dispositivi di protezione individuale, con possibilità di prevederne l'obbligatorietà dell'utilizzo anche all'aperto allorché si sia in prossimità di altre persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli anti-contagio previsti per specifiche attività economiche e produttive, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande".

 

Rimangono esentati da questo obbligo "i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva o motoria; i bambini di età inferiore ai sei anni; i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità". Ovviamente sarà possibile tenerla in tasca anche quando si fa jogging o camminata veloce.

 

Il Governo, invece, è orientato a rinviare di qualche giorno l'approvazione del Dpcm per le nuove norme per il contrasto del coronavirus. La risoluzione proposta dalla maggioranza alla Camera dei Deputati ieri non è passata a causa delle assenze di numerosi parlamentari a casa in quarantena e che hanno fatto mancare il numero legale in Aula. Da qui la decisione di rinviare l'approvazione prolungando, intanto, le norme attualmente in vigore.

 

Sull'obbligo della mascherina all'aperto in Trentino Alto Adige sembrano esserci due posizione leggermente diverse tra Trento e Bolzano. Se il presidente altoatesino Arno Kompatcher ha fatto capire di non gradire questa nuova restrizione sottolineando che la Provincia di Bolzano andrà per la propria strada con un giro di vite nei controlli, il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, invece, deciderà quest'oggi dopo la riunione prevista tra Governo e Regioni proprio su questo nuovo provvedimento. Si vuole capire se ci sono margini di libertà per le regioni.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 febbraio - 19:39
Dopo 25 anni dal tragico accadimento l’amministrazione sceglie di interrompere gli eventi pubblici per ricondurre le celebrazioni alla sfera [...]
Montagna
05 febbraio - 19:42
A causa del distacco di valanghe, si contano molte morti ma anche un numero elevato di persone travolte. Arianna Sittoni, 30enne di [...]
Cronaca
05 febbraio - 19:22
La testimonianza di un residente del comune nella bassa Val di Non: "Era già successo due settimane prima che avessero provato a entrare in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato