Contenuto sponsorizzato

Mezzi pesanti sulle strade di montagna, bloccata anche un'ambulanza in codice rosso. Rech: ''Ora basta, la Giunta provinciale intervenga regolando i transiti''

Ieri pomeriggio un mezzo pesante ha causato un incidente sulla strada statale 350. A rimanere bloccata anche un'ambulanza che in codice rosso da Serrada stava raggiungendo l'ospedale di Rovereto. I sanitari sono stati costretti a invertire la marcia e scegliere un'altra strada allungando il viaggio d'emergenza 

Di Giuseppe Fin - 29 settembre 2020 - 19:53

FOLGARIA. “Così non si può andare avanti, c'è un problema di sicurezza per i cittadini e potenzialmente anche economico. Se per interventi infrastrutturali servono tempi lunghi chiediamo che siano messe delle regole per il transito”. Michael Rech, sindaco di Folgaria torna a chiedere alla Provincia di Trento interventi per risolvere un problema che da anni si trascina. Quello del passaggio di mezzi pensanti su strada di montagna e che spesso finiscono per causare incidenti o incastrarsi e bloccare l'intero traffico mettendo a rischio anche delle vite umane.

 

L'episodio avvenuto 24 ore fa circa dimostra che la situazione non può più andare avanti e che la Provincia deve in qualche modo trovare una soluzione, magari, come suggerito dal sindaco di Folgaria, introducendo una regolamentazione per i transiti pensanti.

Ieri pomeriggio attorno alle 18 infatti si è verificato un nuovo incidente sulla strada statale 350 causato ad un autoarticolato con conseguente blocco totale del traffico. Un blocco che ha coinvolto anche una ambulanza che in codice rosso era partita da Serrada di Folgaria e stava scendendo all'ospedale di Rovereto. Il blocco non ha più consentito l'ambulanza in emergenza di proseguire.

Da Trento è partita un'automedica con il personale medico a bordo che ha raggiunto il luogo del blocco. Arrivati sul posto gli infermieri sono scesi all'auto sanitaria e sono saliti nell'ambulanza che ha poi invertito la marcia per tornare a Serrada e prendere la strada per Terragnolo e infine raggiungere poi l'ospedale.

“Per fortuna è finito tutto bene – spiega Michael Rech – ma avevamo un'ambulanza in codice rosso bloccata in una strada a causa di un autoarticolato che ha messo in tilt il traffico. Situazioni del genere continuano ad aumentare e così non si può andare avanti”.

 

Se qualche anno fa gli autotreni in transito su queste strade non erano frequenti oggi “Stiamo parlando dai 30 ai 50 transiti al giorno su una strada di montagna” sottolinea il sindaco.

 

Tre giorni fa un altro episodio aveva visto l'ennesimo incidente causato da un mezzo pesante e l'ennesimo blocco del traffico.

Se questo non bastasse questa mattina si è assistito alla stessa situazione con un altro camion bloccato e le auto in colonna. 

“Non stiamo parlando di una casistica isolata – spiega Rech - ma ormai quotidiana. In questi giorni, inoltre ci sono dei cantieri e non è facile. Si creano problemi di sicurezza ma anche potenzialmente economici perché se d'inverno si blocca la strada principale per Folgaria e Lavarone per gli sciatori ne soffrono tutte le attività”.

 

Il problema, non semplice da risolvere, è posto già da diverso tempo. “E' tra le primissime cose di cui mi sono occupato quando sono stato eletto nel 2019. Non chiedo alla Giunta provinciale di fare in poco tempo un intervento infrastrutturale perché è impossibile ma il problema è vero e chiedo che in tempi rapidi si agisca, almeno, in termini di regolamentazione dei transiti”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 13:55

Il vicepresidente della provincia di Bolzano ha fatto l'annuncio sui social. E pensare che in Trentino il primo cittadino del capoluogo è stato attaccato proprio dalla Giunta provinciale per la scelta presa ieri. Per Failoni ''danno enorme per l'economia della città di Trento e per l'immagine dell'intero Trentino''

19 ottobre - 21:19

C'è tempo fino a domenica 15 novembre per inviare le proprie fotografie. I punti forti nella selezione degli scatti sono creatività, originalità, qualità della fotografia e aderenza al tema. Mediocredito: "E' sufficiente munirsi di smartphone e tablet. Le immagini poi vengono giudicate da una commissione di esperti"

20 ottobre - 09:55

Un uomo 66enne alla guida della sua Alfa Romeo si è schiantato contro un muretto a Bardolino. Perso il controllo del mezzo, ha sbandato e si è scontrato contro una recinzione, rimanendo incastrato. Sul luogo i vigili del fuoco lo hanno estratto con le pinze idrauliche, consegnandolo poi alle cure dei medici

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato