Contenuto sponsorizzato

Neve in Trentino, diversi problemi alla viabilità. In molti sprovvisti di dispositivi invernali, fermati diversi mezzi pesanti

Nel corso della mattinata sono stati poi disattivati i presidi di controllo a Grigno sulla statale 47 e Calliano dove sono stati bloccati alcuni mezzi pesanti sprovvisti di dispositivi invernali.

Di G.Fin - 02 December 2020 - 14:56

TRENTO. Sono ancora numerosi i disagi alla viabilità che si stanno registrando nelle diverse zone del Trentino, oltre soprattutto i 400-500 metri, dove fin dalle prime ore di questa mattina è iniziato a nevicare.

 

Neve, ma in alcuni casi anche il manto stradale ghiacciato, hanno messo in difficoltà alcuni automobilisti soprattutto quelli in transito nelle vie secondarie.

 

La perturbazione in queste ultime ore si sta spostando verso nord e rimangono dei fenomeni residui nella zona nord occidentale della nostra provincia.

 

Entrando nello specifico, stamattina è stato istituito il divieto di transito per autotreni e autoarticolati sulla statale 42 da Fucine a Passo del Tonale.

 

Sono stati poi disattivati i presidi di controllo Grigno sulla statale 47 e Calliano dove sono stati bloccati alcuni mezzi pesanti sprovvisti di dispositivi invernali.

 

Attualmente la situazione sulla Valsugana è in miglioramento e si transita quasi normalmente. Ancora rallentamenti in Primiero sulla statale 43 a partire da Denno e sulla statale 48, alcuni problemi anche in Val di Sole e nelle Giudicarie.

 

Sono in azione i mezzi spalaneve ma operativi anche vigili del fuoco e forze dell'ordine. Numerosi automobilisti sono stati trovati sprovvisti di dispositivi invernali oppure hanno chiesto aiuto per riuscire a montarli.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 January - 11:05

L'Apss conferma l'errore: nell'ospedale di Rovereto sono state somministrate 12 dosi di soluzione fisiologica al posto dei vaccini. A dare la notizia eravamo stati noi de ildolomiti.it, senza ricevere alcuna risposta da parte delle autorità sanitarie. "Gli operatori sono stati informati. Non c'è nessun rischio per i soggetti coinvolti"

22 January - 11:36

Cna-Shv, che da diversi mesi è solerte partner del Comune capoluogo per elaborare misure innovative per la consegna delle merci in centro (piattaforma di interscambio e cargo-bike) e nei quartieri (delivery point presso attività commerciali esistenti), insiste sulla necessità di rendere fluida l’attività dei corrieri e dei mezzi aziendali, e la mobilità in generale, ma non certo per agevolare alternative al preziosissimo commercio di vicinato”

22 January - 05:01

Ad alcuni sanitari, invece della prima dose del vaccino, è stata somministrata per errore una semplice soluzione fisiologica. Ora, anziché presentarsi per il richiamo dovranno essere sottoposti a un test sierologico per capire chi ha ricevuto il vaccino e chi no (QUI L’AGGIORNAMENTO E LA CONFERMA DELL’ERRORE DA PARTE DELL’APSS)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato