Contenuto sponsorizzato

Perde il controllo dell’auto e si schianta: non ce l’ha fatta Giorgio Favero. Gli amici: “Ci mancherai, non ti dimenticheremo”

Giorgio Favero, che aveva da poco compiuto 27 anni,  ha perso il controllo dell’auto finendo contro un muretto. Purtroppo le ferite riportate si sono rivelate troppo gravi: il giovane è deceduto in ospedale

Pubblicato il - 19 luglio 2020 - 18:05

BORGO VALBELLUNA (BL). L’incidente è avvenuto intorno alle 3e30 di questa mattina, 19 luglio, all’altezza del comune di Borgo Valbelluna dove un giovane ha perso il controllo della propria automobile finendo per schiantarsi contro il muro di cinta di un’abitazione.

 

Il ragazzo che era alla guida, Giorgio Favero originario di Limana, è rimasto ferito gravemente. Sul posto si è portata immediatamente una ambulanza con due infermieri. Le condizioni del ragazzo si sono subito dimostrate molto gravi, è stato intubato e trasportato poi all'ospedale di Belluno

 

Il giovane, che aveva da poco compiuto 27 anni (il 9 luglio scorso) poco dopo, purtroppo, è deceduto in seguito alle ferite riportate nello schianto. Nel frattempo la polizia ha eseguito i rilievi per tentare di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

 

Favero, diplomato all’Enaip, era un appassionato di motori: due o quattro ruote non faceva differenza. La morte del giovane è arrivata come un fulmine a ciel sereno nella comunità bellunese. Molti amici lo hanno voluto ricordare su Facebook con foto e messaggi d’affetto. “Ora tutto questo non c'è più – ha affermato un amico rivangando ricordi felici – ricordati che ti vogliamo sempre bene, non ti dimenticheremo”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 21:07
Una barca si è rovesciata nel lago di Caldonazzo a causa del forte maltempo che si è abbattuto su ampie porzioni del Trentino. Due persone [...]
Cronaca
23 giugno - 19:56
Chi è abituato a percorrere il viadotto dei Crozi sa che sulla vecchia strada da sempre si formano delle cascate con l'arrivo del maltempo. Ora [...]
Cronaca
23 giugno - 21:22
I due escursionisti, con una comitiva di altre 6 persone, si trovavano a quota 3.100 metri sotto le roccette di Punta Penia quando è avvenuto il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato