Contenuto sponsorizzato

Strade chiuse e disagi al traffico sui passi dolomitici. Qui l'elenco delle chiusure

Diversi i disagi al traffico causati dalle abbondanti nevicate cadute sull'arco alpino. Dopo i sinistri e le difficoltà sulle strade trentine, dalla Regione Veneto sono arrivate comunicazioni sulle chiusure dei passi dolomitici. Qui è possibile trovare i tratti bloccati

Pubblicato il - 03 marzo 2020 - 11:01

TRENTO. Tanta la neve caduta nella giornata di lunedì 2 marzo sulle Alpi del Trentino-Alto Adige e del Veneto, e i disagi al traffico non sono mancati. Sulle strade provinciali trentine diversi sono stati gli autoarticolati messi in difficoltà, mentre nel territorio comunale di Tione, precisamente tra Saone e Ponte Arche, un'auto è finita in una scarpata, fortunatamente senza conseguenze gravi per il conducente.

 

In Val di Fassa un veicolo è fuoriuscito dalla strada lungo la SS346, mentre a causa di autobus in transito privo di catene il transito è stato bloccato.

 

 

 

Anche in Alto Adige i fiocchi sono scesi abbondantemente, con oltre mezzo metro di neve sulle Dolomiti, in Val d'Ultimo e Val Passiria. Perfino nel capoluogo, Bolzano, si è visto scendere qualche timido fiocco, ben presto cancellato dalla pioggia.

 

Un camion sulla strada che unisce Dobbiaco e Cortina si è fermato in panne nella serata di lunedì 2 marzo.

 

I passi dolomitici sono stati chiusi a causa delle abbondanti precipitazioni nevose. In Veneto, oltre gli 800 metri sul livello del mare le nevicate sono state particolarmente intense, con coltri che variano dai 10 ai 40 centimetri. Per motivi di sicurezza sono stati chiusi al transito i seguenti tratti stradali:

-SP347 del Passo Cereda e Passo Duran, località Passo Duran e località Le Vare;

-SP347 del Passo Cereda e Passo Duran, località Fornesighe e località Cibiana;

-SP24 Valparola, località Passo Falzarego al confine con la provincia di Bolzano;

-SR48 delle Dolomiti, Passo Pordoi, località ponte Vauz-Arabba;

-SR48 delle Dolomiti, Passo Falzarego, lato Arabba, Pian di Falzarego alla località Passo Falzarego per pericolo valanghe;

-SP638 del Passo Giau, località Pordoi al bivio Posaz;

-SP641 del Passo Fedaia, località Capanna Bill al confine con la provincia di Trento;

-SP49 di Misurina, località Misurina e località Carbonin;

-SP619 di Vigo di Cadore, località Antoia e località Rifugio Tenente Fabbro.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

28 ottobre - 08:43

I contagi sarebbero partiti da almeno due pazienti che erano “sfuggiti” alle maglie dei controlli perché negativi al primo tampone. Fra infermieri e oss ci sono 12 sanitari positivi, anche alcuni pazienti fra i contagiati. Nel frattempo sono state disposte una serie di sanificazioni straordinarie

27 ottobre - 19:32

I ristoranti dolomitici tirano un sospiro di sollievo con la proroga che sposta dalle 20 alle 22 la chiusura delle cucine e chiedono alla loro clientela di anticipare l’arrivo ai tavoli. Alfio Ghezzi: "Dobbiamo crederci, far vedere agli ospiti che noi siamo operativi, pronti a soddisfare le esigenze e che lo facciamo in assoluta garanzia sanitaria"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato