Contenuto sponsorizzato

Tragedia nelle Giudicarie, Valeria è stata sbalzata fuori dall'auto ed è morta. Gravissimo un 22enne, la vettura è finita contro gli alberi e si è poi cappottata

Il gravissimo incidente che ha visto coinvolti 4 ragazzi è avvenuto ieri sera pochi minuti prima delle 18. Altri due ragazzi sono stati estratti dall'auto e portati all'ospedale di Rovereto. E' stata aperta una indagine da parte della Procura per accertare le cause dell'incidente 

Pubblicato il - 29 November 2020 - 08:09

TRE VILLE. Si chiama Valeria Artini, 16 anni di Zuclo la giovane che ieri sera ha perso tragicamente la vita in un incidente stradale avvenuto a Preore sulla strada provinciale 34 pochi minuti prima le 18. Il bilancio è pesantissimo, sono 4 in tutto i ragazzi coinvolti e uno di loro si trova in gravissimi condizioni all'ospedale Santa Chiara.

 

Sull'incidente è stata aperta un'indagine diretta dal Pm Alessandra Liverani e gli accertamenti sono stati fatti dalla polizia delle Giudicarie con il supporto dei carabinieri.

 

Secondo una prima ricostruzione, i ragazzi si trovavano a bordo di una Toyota Yaris della madre del guidatore, un 22enne di Caderzone Terme. Ad un certo punto, tra il centro sportivo di Tione e l'abitato di Preore, forse a casa del manto stradale scivoloso, il ragazzo ha perso il controllo del mezzo ed è uscito di strada. La Toyota Yaris ha prima sbattuto contro  gli alberi che si trovano lungo la strada per poi tornare in carreggiata e cappottarsi.

 

L'allarme è scattato alle 17,53. Sul posto si sono portati immediatamente i vigili del fuoco di Preore e di Tione con le pinze idrauliche oltre ai soccorsi sanitari e le forze dell'ordine. Quando i soccorsi sono arrivati sul posto due ragazzi si trovavano ancora all'interno dell'auto. Altri due, invece, erano finiti sull'asfalto. Valeria, assieme ad un 22enne, erano stati sbalzati fuori dal veicolo.

 

Immediatamente i sanitari hanno avviato le manovre di rianimazione che hanno permesso di stabilizzare il conducente, trasportato al Santa Chiara di Trento in gravissime condizioni. Per Valeria, invece, le manovre sono andate avanti ma purtroppo, per lei, i soccorritori non hanno potuto far altro che constatarne la morte.

 

La vettura è stata aperta con le pinze idrauliche dei vigili del fuoco. Sono stati estratti un altro 22enne e una ragazza di 15 anni di Giustino. Le ferite riportate da loro sono state meno gravi e sono stati trasportati all'ospedale di Rovereto.

 

La notizia della morte di Valeria Artini è arriva a Zuclo dove viveva con i genitori, un fratello e una sorella. Un'intera comunità è piombata nel dolore più profondo. Il padre, Paolo Artini, era stato sindaco del paese. La giovane studiava all'istituto don Guetti di Tione ed era anche un talento della pallavolo, faceva parte della Asd Brenta Volley.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
28 settembre - 17:15
Gli imprenditori trentini guardano al futuro con fiducia ma non mancano le criticità. Un’azienda su 5 giudica il territorio in declino. [...]
Cronaca
28 settembre - 17:03
 Oggi si registrano 3 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare. Tra i nuovi casi nelle fasce di età adulte, 4 hanno tra 60-69 anni, 1 [...]
Cronaca
28 settembre - 17:02
La poiana è stata impallinata nella zona di Tiarno di Sopra, ferita gravemente ad un’ala e al corpo, ha però continuato il volo per un breve [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato