Contenuto sponsorizzato

Campagna vaccinale, si lavora per aprire alla categoria 16-17 anni in Trentino: ''Una risposta agli studenti per soggiorni di studio all’estero''

Vertice tra Provincia, Upipa e Spes per l’analisi delle richieste che sono arrivate dal mondo delle case di riposo. L'assessora Stefania Segnana: "La prossima settimana si riunirà un gruppo di lavoro per rivedere le linee guida per l’accesso alle Rsa, alla luce delle novità introdotte dalle norme nazionali sul Green pass europeo"

Pubblicato il - 18 giugno 2021 - 19:10

TRENTO. Il Trentino apre la campagna vaccinale per la categoria 16-17 anni. Via libera alle prenotazioni da lunedì 21 giugno. Un'operazione possibile dall'arrivo di 6 mila dosi di Pfizer in più rispetto a quanto previsto. 

 

"Aprendo anche alla fascia 16-17 anni – spiega l’assessora Stefania Segnana – si dà una risposta all’esigenza di quegli studenti che hanno necessità di essere vaccinati in vista di soggiorni di studio all’estero". La conferma dell’orario di apertura delle prenotazioni al Cup online (indicativamente dalle 23 di lunedì) verrà data nelle prossime ore, sono in corso le verifiche organizzative dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari. 

 

Intanto oggi si è svolto tra ProvinciaUpipa e Spes per l’analisi delle richieste che sono arrivate dal mondo delle case di riposo. “La prossima settimana - annuncia l’assessora - si riunirà un gruppo di lavoro per rivedere le linee guida per l’accesso alle Rsa, alla luce delle novità introdotte dall’ingresso in vigore delle norme nazionali sul Green pass europeo”.

 

Nella riunione sono stati affrontati diversi aspetti organizzativi, come gli ingressi negli spazi comuni, la possibilità di agevolare l’accesso ai volontari, ma anche dei religiosi per le funzioni e il supporto che da sempre offrono agli anziani ospiti.

 

Si è parlato anche della possibilità di poter uscire dalle strutture di accoglienza per poter trascorrere del tempo in famiglia e, più ingenerale, di un allentamento delle restrizioni messe in atto per la frequentazione degli spazi comuni. “Tutto questo - conclude Segnana - sarà accuratamente vagliato dai nostri esperti per garantire finalmente un ritorno quanto più possibile alla normalità, ponendo ovviamente la massima attenzione affinché tanti sforzi e tanto dolore non siano vanificati dalla tentazione di lasciarsi troppo in fretta alle spalle questa lunga e difficile pandemia".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 agosto - 10:37
Prosegue senza sosta il lavoro del contingente trentino tra riunioni di coordinamento, attività di prevenzione e pattugliamento [...]
Cronaca
04 agosto - 10:15
Jerry è scappato di casa lo scorso venerdì 30 luglio. E' tutto verde con un ciuffetto giallo sulla fronte
Ambiente
04 agosto - 09:49
Alcuni attivisti “No-A31” hanno consegnato a nome della comunità di Terragnolo materiali informativi contro la grande opera [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato