Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, apertura bar e ristoranti all'esterno: al massimo 4 persone (non conviventi) ad un tavolo

La delibera verrà firmata nelle prossime ore e tutte le categorie interessate sono state già informate. Ferro: "Massima attenzione alle entrate e alle uscite dai locali e il bar può essere usato solo per pagamento, meglio comunque se questo verrà fatto all'esterno. Non bisogna creare assembramenti nelle aree davanti agli esercizi"

Pubblicato il - 16 April 2021 - 16:41

TRENTO. Via libera alle riaperture ma nel massimo rispetto delle regole. A partire da lunedì 19 i bar e i ristoranti potranno riaprire ma solamente quelli che hanno a disposizione uno spazio esterno. Lo ha deciso quest'oggi la Giunta provinciale dopo il via libera arrivato dall'Azienda sanitaria. (QUI L'ARTICOLO)

 

Il rispetto delle regole, però, è importante. L'apertura è prevista dalle 5 alle 18 e all'esterno potranno sedersi allo stesso tavolo fino ad un massimo di quattro persone. Numero questo che può essere superiore solo se sono tutti conviventi.

 

“Sono state predisposte, assieme all'azienda sanitaria – ha spiegato l'assessore provinciale Failoni – delle linee guida semplici e facilmente attuabili. Quello che vogliamo dare è un segnale di un minimo di serenità nel riprendere un po' alla volta le attività”.

 

Tutte le situazioni che c'erano in precedenza che riguardano ristoranti e bar rimangono. Chi andava a mangiare all'interno dei ristoranti con buoni pasto e contratti aziendali lo potrà ancora fare.

 

A parlare di una discesa dei contagi e un alleggerimento della pressione sugli ospedali a tal punto da guardare alle riaperture è anche Antonio Ferro, direttore del dipartimento prevenzione dell'Apss.

 

“E' fondamentale – spiega Ferro – riaprire perché una decadenza economica in tutte le società ha sempre dimostrato anche ad una decadenza di salute. Questo, però, non vuol dire che possiamo diminuire le misure di attenzione”.

 

Per quanto riguarda la sperimentazione di riapertura che prenderà il via lunedì per bar e ristoranti si farà molta attenzione ai protocolli. “Massima attenzione – ha spiegato Ferro – alle entrate e alle uscite dai locali e il bar può essere usato solo per pagamento, meglio comunque se questo verrà fatto all'esterno. Non bisogna soprattutto creare assembramenti nelle aree davanti agli esercizi”.

 

Da parte dell'azienda sanitaria si pone comunque l'accento sulle misure che dovranno continuare ad essere adottate dalla popolazione. Il distanziamento, l'uso delle mascherine, il lavaggio delle mani. Per il locali è poi consigliato mantenere aperte le finestre. 

 

Nelle prossime ore verrà firmata la delibera sulle riapertura con tutti i particolari. 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 maggio - 20:40
La 65enne è stata trovata nell'acqua da alcuni passanti, immediato l'allarme e l'avvio della manovre salvavita ma purtroppo per Liviana Ierta [...]
Cronaca
21 maggio - 21:28
Le fiamme partite da un quadro elettrico. Decine e decine i vigili del fuoco intervenuti per evitare che l'incendio potesse interessare altre parti [...]
Cronaca
21 maggio - 16:43
Erano circa 200 gli operatori di Dolomiti Ambiente impegnati in questi giorni nelle operazioni di pulizia per il post-concerto di Vasco Rossi, il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato