Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, dopo mesi di annunci al via la verifica dei test salivari. L'assessora Segnana: "Un'arma in più per contrastare la pandemia"

La sperimentazione per questo nuovo tipo di test diagnostico entra nelle fasi finali. Da oggi parte la verifica concordata con l'Istituto superiore di sanità, che prevede l'analisi di mille test casuali in doppio, un salivare e un molecolare. Se i risultati della verifica saranno positivi si procederà ad autorizzare l'uso autonomo dei salivari da parte della popolazione e si dovrebbero raggiungere i 3mila test analizzati al giorno

Di Mattia Sartori - 25 March 2021 - 16:24

TRENTO. Dopo mesi di annunci finalmente si parte. È iniziata oggi infatti la fase di verifica della “nuova arma nella lotta contro il Covid”: i test salivari trentini. Annunciati per la prima volta lo scorso 5 novembre (Qui articolo) e periodicamente riportati all’attenzione del pubblico da parte della Provincia con annunci che rimandavano, grosso modo ciclicamente, di altre due settimane il via (qui l'ultimo), questi test e il processo studiato apposta per analizzarli dovrebbero costituire un grande passo avanti nelle procedure di screening della popolazione.

 

Con l’approvazione da parte del Comitato etico dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari è partita la fase di controllo dell’attendibilità dei nuovi test diagnostici. A partire da questa mattina, a tutti coloro che passeranno dal drive through installato nel parcheggio del Pala Trento verrà proposto di effettuare, in parallelo con il tampone molecolare, anche il test salivare. La verifica concordata con l’Istituto superiore di sanità prevede l’analisi di un lotto di mille test casuali in doppio. Se i risultati saranno positivi si procederà ad autorizzare l’uso autonomo dei test salivari per la popolazione.

 

Questo infatti sarebbe il grande vantaggio della nuova “arma”: la sua semplicità rispetto ai tamponi naso-faringei consentirebbe una maggiore diffusione di questi test, eliminando il problema del “collo di bottiglia” dei tamponi attuali, che devono essere per forza effettuati da personale medico specializzato. Se poi si abbina questa caratteristica con le procedure di analisi di tipo industriale sviluppate dal Cibio negli scorsi mesi si dovrebbe arrivare ad analizzare un totale di 3mila test al giorno a pieno regime (Qui articolo sul processo di analisi).

 

Inoltre, come dichiarava a fine febbraio il dottor Pizzato, virologo del Cibio, “i test salivari sono come i tamponi molecolari. Vengono processati esattamente come il tampone naso-faringeo. Cambia solo la prima fase del prelievo che può essere fatto dalla persona”. In buona sintesi, se la fase di verifica avesse successo, ci si troverebbe con uno strumento molto preciso e facile da usare, aumentando così di molto la capacità di screening del Trentino.

 

Si tratta di un progetto importante e ambizioso – ha spiegato l’assessora alla Salute, Stefania Segnana, che questa mattina ha voluto presenziare alla partenza dei lavori – che nasce in pochi mesi grazie alla collaborazione fra la Provincia, l’Università (Cibio) e l’Azienda Sanitaria Provinciale. Da oggi disponiamo ufficialmente di un nuovo strumento che ci aiuterà ulteriormente nella lotta alla pandemia. I test sono un metodo sicuramente meno invasivo rispetto al tampone, ma con la stessa capacità diagnostica del molecolare e soprattutto con una facilità di esecuzione che ci potrebbe consentire di risparmiare risorse professionali sanitarie preziose”.

 

Dalla partenza della verifica, questa mattina alle 9, sono circa 25 ogni ora i cittadini che accettano di sottoporsi anche al test salivare oltre che al tampone molecolare. Dunque, se il ritmo rimane costante, nell’arco di poco tempo bisognerebbe essere pronti a partire, per raggiungere il prima possibile i 3mila test analizzati quotidianamente.  

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 settembre - 23:11
L'uomo è stato trovato ormai senza vita dai soccorritori dopo l'allarme lanciato dai familiari per un mancato rientro a casa. L'incidente è [...]
Cronaca
23 settembre - 19:36
Trovati 36 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 18 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui [...]
Cronaca
23 settembre - 19:02
Un minuto dopo il decollo da Folgaria si è verificato un guasto meccanico che ha determinato il distacco del portellone laterale destro. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato