Contenuto sponsorizzato

Covid, l'allarme in Alto Adige: ''I giovani cercano il contagio volontario nei corona party: molto pericoloso e si rischia di finire in ospedale''

A lanciare l'allarme è Patrick Franzoni, coordinatore dell'unità anti Covid di Bolzano: "Non si rendono conto che il virus è molto pericoloso anche nei bambini e nei giovani"

Pubblicato il - 19 November 2021 - 18:00

BOLZANO. Arrivano da Austria e Germania e prendono parte ai cosiddetti "Corona party", feste in cui i giovani, tutti No vax, cercano i positivi per prendere l'infezione e poi ottenere il Green pass in quanto guariti senza dover passare dalla vaccinazione. 

 

A lanciare l'allarme è Patrick Franzoni, coordinatore dell'unità anti Covid di Bolzano, ai microfoni della Rai Alto Adige. "Non si rendono conto che il virus è molto pericoloso anche nei bambini e nei giovani".

 

Gli incontri sarebbero avvenuti nelle scorse settimane nella zona di Bolzano, ma anche in altre aree dell'Alto Adige. "Ci sono conseguenze a lungo termine e anche i giovani possono finire in ospedale. Qui - dice Franzoni - abbiamo un bambino ricoverato in pediatria, mentre un 55enne è morto in Austria dopo essersi infettato durante un corona party". 

 

Una quarta ondata che colpisce con durezza i Paesi di lingua tedesca: la Germania ha registrato ieri oltre 65 mila nuovi positivi e ha stabilito nuove restrizioni, mentre l'Austria è entrata in lockdown e ha deciso di imporre l'obbligo vaccinale dal prossimo 1 febbraio (Qui articolo).

 

In Alto Adige la situazione è particolarmente complicata: superati due parametri su tre per il cambio di colore, l'Europa che già lo inserisce nella zona rosso scuro, mentre sono stati trovati altri 371 nuovi contagiati e, purtroppo, ci sono 4 morti (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 febbraio - 19:39
Dopo 25 anni dal tragico accadimento l’amministrazione sceglie di interrompere gli eventi pubblici per ricondurre le celebrazioni alla sfera [...]
Montagna
05 febbraio - 19:42
A causa del distacco di valanghe, si contano molte morti ma anche un numero elevato di persone travolte. Arianna Sittoni, 30enne di [...]
Cronaca
05 febbraio - 19:22
La testimonianza di un residente del comune nella bassa Val di Non: "Era già successo due settimane prima che avessero provato a entrare in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato