Contenuto sponsorizzato

Due ristoranti trentini scelti dagli chef stellati tra i migliori nuovi locali d'Italia

Per la terza edizione di TheFork restaurant awards, l'iniziativa dedicata alle nuove aperture o nuove gestioni dei ristoranti più apprezzati dai top chef italiani, Gilmozzi ha puntato su Cà dei Volti (Cembra) e Brunel sull'Hosteria Toblino (Madruzzo)

Di F.S. - 06 October 2021 - 12:17

TRENTO. Tra le 64 nuove aperture segnalate dai top chef nazionali, la Provincia di Trento è rappresentata da 2 ristoranti: le storiche stelle Michelin Alessandro Gilmozzi e Peter Brunel hanno segnalato rispettivamente Cà dei Volti (Cembra) e l'Hosteria Toblino (Madruzzo).Le scelte dei due chef sono arrivate in occasione della terza edizione di TheFork restaurant awards, l'iniziativa dedicata alle nuove aperture o nuove gestioni dei ristoranti più apprezzati dai top chef in Italia. Un'edizione speciale che, visto lo stop causato dall'arrivo del Coronavirus, tiene in considerazione un arco di tempo più ampio rispetto agli scorsi anni.

 

Parlando delle motivazioni che lo hanno portato a scegliere Cà dei Volti, Gilmozzi ha dichiarato: “Mi lega un profondo affetto a questo ristorante, un localino grazioso, in una vecchia cantina, con arredi in vetro e una vista privilegiata sulla Val di Cembra, terra del Trento Doc. Ha una proposta di cucina interessante, che definirei una locanda contemporanea: in una parola, divertente. Ci vai e passi delle ore piacevoli, mangi cose fatte bene con una bella vena creativa Insomma, è una realtà del cuore”.

 

Cà dei Volti è una locanda contemporanea nel centro storico di Cembra, dove si condensa il giusto mix tra cucina tradizionale e la ricerca di nuovi sapori. Un progetto che fonda le sue radici nel suolo della Val di Cembra e del Trentino più in generale, una cucina a tratti territoriale, legata a prodotti di stagione con l’utilizzo di materie prime d’eccellenza, che strizza l’occhio a ingredienti di altri luoghi.

 

“Lo chef Sebastien Sartorelli – dice invece Peter Brunel parlando dell'Hosteria Toblino a Madruzzo – già con Alfredo Chiocchetti allo Scrigno del Duomo di Trento, è entrato in carica nel 2019 e sta cambiando volto a questo luogo del mangiar bene, trasformandolo poco a poco in un indirizzo gourmet”. Il ristorante di Sartorelli è caratterizzato da piatti inequivocabilmente gourmet, che raccontano i suoi viaggi e gli anni di ricerca, tutti accomunati dalla filosofia di sperimentazione e rispetto delle materie prime propria dello chef Peter Brunel.

 

L’obiettivo dell’iniziativa è identificare e valorizzare le più convincenti nuove aperture o nuove gestioni con il contributo autorevole di 80 fra i più affermati protagonisti della ristorazione italiana. Già da oggi online è possibile scoprire la lista delle selezioni dei top chef che hanno espresso la propria preferenza indicando ben 64 nuove aperture e gestioni. Non una competizione, dunque, ma un’iniziativa che valorizza la dinamicità della ristorazione italiana, sostenendo la nuova imprenditoria. Fino al 24 ottobre 2021, gli utenti di TheFork potranno votare sul sito dell’iniziativa la propria insegna preferita che, oltre al supporto della giuria tecnica, otterrà così anche quello del pubblico. Il 15 novembre 2021 saranno annunciate le insegne più votate in assoluto.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
16 ottobre - 06:01
Fausto Manzana (Confindustria Trento): "A seguito di una prima ricognizione non ci sono criticità. C'è qualcosa da migliorare ma il sistema [...]
Cronaca
15 ottobre - 19:56
Trovati 29 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 20 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui 3 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
15 ottobre - 20:44
L'allerta è scattata in località Santa Margherita a Castelnuovo. Un 35enne portato in elicottero all'ospedale
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato